93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Venerdì
18
Dicembre

Robert Feintuch: Solo Show

La Galleria Thomas Brambilla è lieta di presentare la prima mostra personale dell’artista americano Robert Feintuch.

La Galleria Thomas Brambilla è lieta di presentare la prima mostra personale dell’artista americano Robert Feintuch che inaugurerà venerdì 18 dicembre 2020 alle 18,30. La mostra è composta da una serie di opere sia recenti che storiche che meglio rappresentano la sua poetica.

Saranno esposti una serie di dipinti ispirati a immagini storiche, mitologiche e culturali come l'Assunzione, Bacco, Icaro e alcune personaggi di cartoni animati legati all’infanzia dell’artista. 

I soggetti di alcune opere dell’artista sono rappresentati fra le nuove e con le gambe alzate, in una posizione che potrebbe essere sia sessuale che infantile, rimandando ai personaggi dei cartoni animati. 

In occasione della mostra personale di Feintuch al Bates Museum, il direttore Dan Mills, ha scritto: "i suoi soggetti vacillano, oppure sono rappresentati con i “piedi in alto” morti e tra le nuvole, in modi che evocano sia la pittura religiosa rinascimentale e allo stesso tempo Willy il Coyote".

In altre opere, ritroviamo personaggi mitologici fuori dal loro tradizionale contesto iconografico e iconologico. È il caso di Ercole, solitamente associato all’ideale del potere, il quale viene rappresentato come grasso e storpio e che necessita di stampelle per poter sorreggersi. Le opere di Feintuch, inoltre, possono essere definite biografiche. L’artista, difatti, inserisce parti del proprio corpo in ogni opera, combinando il quotidiano ed il banale con il sublime, il serio ed il ridicolo. Giocando e rimescolando l’immaginario storico e mitologico con l’immaginario autobiografico e pop, i suoi dipinti risultano essere tragicomici e sovversivamente ironici.

Feintuch è un artista che scherza cinicamente sulla natura umana e sulla continua lotta alla mortalità e le relative umiliazioni. Ma, allo stesso tempo, i soggetti sono disegnati con una tale grazia e bellezza che lasciando intravedere nell’osservatore un barlume di speranza. Come lo stesso artista ci racconta, il disegno, ha da sempre un ruolo centrale nella sua pratica: “Comincio facendo disegni sugli album, e se mi piacciono abbastanza cerco di ridisegnarli più grandi... Spesso usando disegni o parti di disegni più di una volta. Realizzo 10 o 15 disegni per un dipinto... Ma sono affascinato anche dai disegni come opere a sé stanti".

Robert Feintuch (b. 1953, Jersey City) attualmente vive e lavora a New York. Ha studiato presso Cooper Union (B.F.A. 1974) e Yale University School of Art (M.F.A. 1976).
Il suo lavoro è stato esposto in diverse istituzioni, fra i quali: The Peggy Guggenheim Foundation (Venice), Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’Arte Moderna (Venice), Serralves Museum of Contemporary Art (Porto), The Rupertinum (Salzburg), Museum für modern zeitgenössische Kunst (Bolzano), The National Academy Museum, (New York), The Addison Gallery of American Art, (Andover) e la Biennale Venezia. 
Feintuch ha ricevuto borse di studio dalle Fondazioni Guggenheim, Bogliasco, Rockefeller e Leube e dal National Endowment for the Arts. 

Opening: 18 dicembre 2020, h. 18:30.
Orari di apertura: martedì – sabato, h 14-19:00.

 

Informazioni

prezzo Ingresso gratuito
Visita il sito
Telefono : 035.247418

Organizzatore

Galleria d'Arte Thomas Brambilla

Data e Ora

Inizio: venerdì 18 dicembre 2020 18:30

Fine: domenica 14 febbraio 2021 19:00

Luogo e località
Galleria Thomas Brambilla

Bergamo, Via Casalino, 25