93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Sabato
12
Settembre

Mostra Mare Bandiera al BACS

"Mare bandiera" è un parlare di mare una volta di più in arte, come tensione insopprimibile verso una dimensione intimamente umana.

"Mare bandiera" è un parlare di mare una volta di più in arte, come tensione insopprimibile verso una dimensione intimamente umana. La vicinanza al mare da tempi antichissimi è una benedizione per la vita umana, nell’ambivalenza della grande minaccia che pur rappresenta per un animale di terra. Minaccia e possibilità visto che l’uomo ha sfidato se stesso e i propri limiti, affrontando la navigazione. Dante mise all’inferno un inusitato Ulisse, mai arrivato ad Itaca, perché irrispettoso sfidò i limiti dati, oltrepassando le Colonne d’Ercole, quelle che si immaginava delimitassero il Mediterraneo verso l’oscuro Oceano. Anche noi oggi come l’Ulisse dantesco, immersi nella scelleratezza del capitalismo, sfidiamo i limiti della natura. L’innalzamento globale delle temperature, il conseguente scioglimento dei ghiacciai e il progressivo innalzamento dei mari ora ci chiede il conto

 Patrizia Bonardi lavora da una quindicina d’anni fra attivismo e arti visive contemporanee in special modo su tematiche ambientaliste ed ha al suo attivo diverse sculture-mare. Con "Mare Bandiera", per la prima volta, dedica una personale al mare, dopo aver chiuso, sempre al BACS di Leffe, in doppia veste di curatrice e artista la mostra collettiva "La società del rischio". Lì le sculture-mare di Bonardi formavano una grande installazione dal titolo Onde anomale 2019, pesanti e minacciose onde verticali che avevano perso i loro colori travolgendo la terra. Ora con la mostra "Mare Bandiera" Bonardi torna al Mediterraneo ritrovandone i colori; riporta in mostra "Colonne d’acqua2017", una grande installazione con cui i nuovi lavori per "Mare Bandiera" sono in stretto dialogo. Le lucide cere d’api pigmentate, trattate secondo una tecnica ad encausto contemporaneo, sviluppata lungo gli anni da Bonardi, presentano ammalianti cromie marine. I mari-bandiera di Bonardi si pongono dalla parte del Mare, dalla parte della Natura, dalla parte dell’umanità. Mentre gli Stati affacciati sul Mediterraneo sventolano bandiere, rivendicano confini invalicabili è  il Mare, grande potenza naturale di tutti e per tutti, a rispondere con la sua propria bandiera. Questa poliedricamente diventa mille possibili bandiere, dai colori cangianti come la superficie del Mare e le sue profondità.   

una mostra di Patrizia Bonardi
a cura di Stefano Taccone
dal 12 settembre 2020 al 28 febbraio 2021
BACS - Between Contemporary art and sociology Via Donizetti 42 - Leffe (BG)   

Visitabile su prenotazione in altre date da concordare scrivendo a bacs.leffe@gmail.com
In collaborazione con l’associazione culturale Artists.Sociologists

* Visite guidate in programma per l'inaugurazione 
L’artista e il curatore dalle 14.30 alle 19 accompagneranno in piccoli gruppi, di massimo quattro persone, lungo "Mare bandiera" i visitatori che si prenoteranno entro le 12 di sabato 12 settembre tramite la piattaforma online 

*Calendario visite gratuite solo su prenotazione (dalle 16.30 alle 18.30) 
19 settembre | 26 settembre 3 novembre | 21 novembre 5 dicembre | 19 dicembre (prenotazione obbligatoria)
Visitabile su prenotazione in altre date da concordare scrivendo a bacs.leffe@gmail.com

La mostra rimarrà chiusa per il mese di ottobre  

Informazioni

email: bacs.leffe@gmail.com
Visita il sito

Data e Ora

Inizio: sabato 12 settembre 2020 14:30

Fine: sabato 27 febbraio 2021 18:00

Luogo e località

Leffe, Via Donizetti, 42