93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Sabato
30
Aprile

Tele sociali

Fino al 30 maggio la mostra personale dell'artista trentino Angelo Demitri Morandini, noto con le sue ricerche nel campo dell’arte relazionale.

Fino al 30 maggio la mostra personale dell'artista trentino Angelo Demitri Morandini, noto con le sue ricerche nel campo dell’arte relazionale. Saranno esposte le tre enorme “tele sociali”, più di 100  “patern” – i disegni dei partecipanti all’arte collettiva, gli oggetti dall’archivio d’artista, chi, a proposito, ha avuto l'anno scorso un grande riconoscimento dall’Istituto d`Arte e Innovazione di Berlino. Morandini è annoverato come uno dei 100 artisti più importanti nel mondo dell'arte sociale. La manifestazione, a cura di Dora Bulart, è in collaborazione con l’associazione Artists.Sociologists e con il patrocinio del Comune di Leffe (BG). La mostra di Morandini, che ha un concetto, legato profondamente al lavoro del centro “BACS - Between contemporary art and sociology”, guidato dall’artista Patrizia Bonardi, offre al pubblico il frutto delle sue ricerche negli ultimi anni.  Morandini indaga le relazioni sociali attraverso un meccanismo di arte partecipata e ha definito il processo creativo collettivo con il nome di “tele sociali”. Usando il lavoro interattivo, l’artista cerca di delineare /disegnare (su superfici variabili - tele, muri, foglie di carta, oggetti quotidiani) una sorta di geografia dell’identità sociale. I partecipanti al processo scelti da lui, provengono da diversi strati sociali, uniti da specifici criteri sociologici  in base a preferenza sessuale, etnia, credo politico, credo religioso, condizione economico/culturale.  Il risultato definitivo del gioco artistico - le tele sociali di Morandini, acquisisce una forma pittorica, aestetica, simile a una mappa delle correlazioni sociali, creando una poesia vivace delle costellazioni (in)visibili di un cosmo, dove siamo uniti tutti noi in armonia e bellezza.

Angelo Demitri Morandini (Caldonazzo (TN) 1975). Filosofo, informatico, ricercatore, è un artista concettuale, multidisciplinare, che basa la propria ricerca sul linguaggio, sulla manipolazione ed il loro impatto sulle relazioni sociali. Morandini esplora il tema del linguaggio attraverso diversi mezzi: arti digitali, video, performance, disegni automatici, dipinti e installazioni cinetiche, sonore e/o luminose. Parte del suo codice di comunicazione artistica è rappresentato dall’arte relazionale, con cui scopre nuovi modi per “mappare” le relazioni sociali. Le opere d’arte e i progetti concettuali di Morandini sono stati presentati in Italia e all’estero, di seguito le recenti mostre, festival e progetti selezionati: “Legami”, installazione, Arte Laguna Prize 2021 Artista finalista; (Arsenale di Venezia a cura di Igor Zanti e Matteo Galbiati); Shared oxygen starting.. s.o.s, arte partecipata, The Social Art award 2021, Institute of art and innovation, Berlino, ( catalogo); “Dante fluttuante”, a cura di Dora Bulart, testo critico di Eliana U. Raimondi, Galleria Contempo (Pergine (Trento), 2021) in collaborazione con Museo storico di Trento; “Fragile Babilonia”, video installazione, Combat Art Prize 2020 (nomitation; catalogo); “Il Germogliatore”, installazione, a cura di Annalisa Casagranda,  MART – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, 2018; “I TRY TO DRAW A FLIGHT”, video installazione, a cura di Federico Mazzonelli, MAG – Museo dell’Alto Garda, Riva del Garda (Trento), 2015; “Dialogo sull’identità, arte partecipata, Università delle Arti di Bahia, Brasile; “Matrici affini”, video, MANIFESTA 7,  Galleria Civica Trento, 2008. Morandini ha vinto premi per residenze d’arte e progetti di arte pubblica in Italia e in Portogallo. Le sue opere d’arte fanno parte di collezioni pubbliche in Italia e all’estero, le più importanti sono al Centro de Interpretação do Carvalho de Calvos, Portogallo; Parco della Land Art, Ledro (Trento); collezione del Comune di Borgo Valsugana (TN) e in collezioni private in Italia e Germania. Nel 2021 l'Istituto d'Arte e Innovazione di Berlino ha annoverato Morandini come uno dei 100 artisti piu` importanti nel mondo dell'arte sociale, basandosi sulle sue ricerche delle “Tele Sociali”  ( IAI ,Berlino, Germania, “Social Art” , 2021). Il MART -Museo dell`arte moderna e contemporanea di Rovereto (TN) ha dedicato un volume ad Angelo Demitri Morandini sul tema delle “Tele sociali”, che documenta i suoi progetti interattivi, presentati in vari laboratori  didattici al museo dal 2012 ad oggi. (MART, Rovereto (TN); collana "Didattica d’artista" #1, Angelo Demitri Morandini, 2022). Dal 2019 Angelo Demitri Morandini è presentato dalla galleria Contempo (Pergine di Trento). Vive e lavora a Caldonazzo (TN).

 

 

 

Informazioni

prezzo Ingresso su appuntamento
email: bacs.leffe@gmail.com

Data e Ora

Inizio: sabato 30 aprile 2022 17:00

Fine: lunedì 30 maggio 2022 19:00

Documenti

Locandina

Luogo e località

Leffe, Via Donizetti, 42