93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Domenica
18
Ottobre

San Bernardino: visita guidata

Tour guidato alla scoperta della storia di una chiesa completamente affrescata.

EVENTO CONCLUSO

La Chiesa di S. Bernardino è la più antica costruita in onore del grande Santo Senese, nello stesso anno della canonizzazione (1450). È sorta a Lallio per volontà di Eustacchio Licini detto «Cacciaguerra», frate non professo del convento delle Grazie fondato da S. Bernardino durante la sua permanenza a Bergamo.
Divenuta Monumento Nazionale per l’importanza storica ed artistica, è considerata un pregevole documento del manierismo lombardo ed una delle rarissime rimaste in lombardia dall’interno completamente affrescato, con cicli dedicati alla vita della Madonna, S. Caterina D’Alessandria, di S. Bernardino e alla Passione, Morte e Resurrezione di Cristo. Nelle due cappelle laterali, aggiunte nel 1532, si trovano affreschi di diversi Santi di grande devozione popolare. Nei sottarchi della navata sono raffigurati le Sibille e i Profeti.
I 99 dipinti di cui è adornato l’interno sono opera di Gerolamo Colleoni (1500 – 1570), di Cristoforo Baschenis Il Vecchio (1520 – 1613) e di un autore ignoto (Certo T.L.) del 1600. Anche la facciata esterna era ricoperta di affreschi che, nel 1967, sono stati staccati per sottrarli alla rovina completa e attualmente sono collocati nella sagrestia della Chiesa Parrocchiale.

Le visite guidate, a cura dei volontari dell’Associazione Amici di San Bernardino,si soffermeranno sul ciclo della Vita di San Bernardino dipinto da Cristoforo Baschenis il Vecchio nel 1564, e in particolare sull'affresco raffigurante “San Bernardino che cura gli appestati”. Prima del suo ingresso nell’Ordine dei Frati Minori, Bernardino Degli Albizzeschi (Massa Marittima, 8 settembre 1380 - L'Aquila, 20 maggio 1444) era ascritto alla Confraternita dei Gesuati, che assisteva i degenti dell’Ospedale di Santa Maria della Scala a Siena. Nell’anno 1400 nella città toscana scoppia un’epidemia di peste e Bernardino si adopera per soccorrere gl’infermi medicando le loro piaghe con un unguento lenitivo di sua invenzione a base di olio d’oliva e assistendoli nelle esigenze quotidiane. L’affresco nella chiesa di Lallio raffigura Bernardino due volte: in primo piano mentre dà da mangiare a un ammalato, e sullo sfondo mentre è inginocchiato dinnanzi all’altare che si trova nella corsia dell’ospedale. Anche Bernardino fu contagiato durante il suo servizio, guarì, ma portò per tutta la vita i segni della peste: l’iconografia lo raffigura usualmente con il volto emaciato e la corporatura magrissima.

È vivamente consigliata la prenotazione per la visita guidata via mail all'indirizzo info@sanbernardinolallio.it: essa consente priorità per l’accesso.

Informazioni

email: info@sanbernardinolallio.it
Visita il sito
Telefono : 3356592861

Organizzatore

Amici di San Bernardino Onlus - Lallio

035/200822

Data e Ora

Inizio: domenica 18 ottobre 2020 16:00

Fine: domenica 18 ottobre 2020 18:00

Luogo e località
Chiesa di San Bernardino, Lallio

Lallio, Via San Bernardino, 5