93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Venerdì
12
Aprile

CARMINA BURANA

EVENTO CONCLUSO

Il Teatro San Giovanni Bosco di Bergamo presenta la serata concertistica «Carmina Burana».

 

 

Il Circolo musicale Mayr-Donizetti conclude la sua 44ª Stagione operistica con Carmina Burana, creazione musicale dall’originale ispirazione di Carl Orff, che ritornano sul palcoscenico del Teatro San Giovanni Bosco a distanza di poco più di vent’anni dall’unico precedente allestimento (è possibile scaricare liberamente il libretto alla pagina www.mayrdonizetti.it/file_pdf/libretti/Carmina_Burana_libretto_originale_e_it.pdf).
I Carmina Burana vengono composti da Carl Orff tra il 1935 ed il 1936, tratti da una raccolta di testi poetici di cantori girovaghi del XII e XIII secolo, provenienti dal Monastero di Benedicktbeuern in Baviera, rinvenuti nel 1803 e classificati col nome Codex Latinus Monacensis 4660 o Codex Buranus, da cui prendono il nome. Essi non sono una semplice rappresentazione musicale, ma – oltre all’elemento del canto – contengono anche il movimento, la danza e la visione dell’immagine sacra: tutto questo serve per ricreare il clima di un dramma antico che abbia anche i caratteri della classicità espressiva. In essi si può facilmente vedere l’idea programmatica di Carl Orff, secondo il quale la musica deve essere intesa come un tutt’uno con il movimento, l’immagine e la parola.
Durante l’intervallo sarà presentato il cartellone della 45ª Stagione operistica.



Note di regia:
La mia idea registica è veicolata principalmente dal potere evocativo delle immagini che ho scelto per i fondali, aderendo alla dicitura «imaginibus magicis» assegnata all’opera dallo stesso Carl Orff. Per ricreare il contenuto magico mi sono rifatto a delle interessanti associazioni che ho colto paragonando le situazioni cantate ai celeberrimi Tarocchi dei Mazzi Visconti-Sforza, di cui alcuni bellissimi esemplari sono conservati nell’Accademia Carrara di Bergamo. Emergerà in particolare la Ruota della Fortuna, uno degli Arcani maggiori rappresentati nei Tarocchi.



Con Carmina Burana il Circolo musicale Mayr-Donizetti intende omaggiare un genere vocale affine all’opera in cui non esistono personaggi nella classica eccezione del termine, ma solo nel potere evocativo del loro ruolo e delle loro prerogative: la Fortuna, la Primavera, l’Amore, il Gioco ed il Vino. Accanto alla semplicità melodica, il compositore mostra anche una densità sonora di forte impatto, ottenuto con un uso sapientissimo delle masse corali e degli strumenti: con questi due elementi, a cui vanno aggiunte le voci soliste, l’autore ottiene un vero e proprio effetto magico.
La grande diffusione di questa cantata scenica in spazi teatrali di proporzioni molto diverse ha dato vita, nel tempo, a numerose varianti nell’organico strumentale: nella versione proposta dal Circolo intervengono il Coro polifonico Stendhal ed il Coro Arcobaleno diretti da Massimo Fiocchi Malaspina, il pianista Samuele Pala ed il PentArs Nova Ensemble (ottoni e percussioni) con il direttore Damiano Maria Carissoni.
Ritornano sul palcoscenico del Teatro San Giovanni Bosco le voci soliste del soprano Anna Delfino e del baritono Maurizio Leoni; novità per il pubblico del Circolo è il tenore Zi-Zhao Guo.
Il regista Valerio Lopane firma le immagini e le didascalie associate ai canti, con le scene di EMFG animate da Enrico Maffi.

Informazioni

prezzo 20 euro
email: info@mayrdonizetti.it
Visita il sito
Telefono : 035 315854

Organizzatore

Circolo musicale Mayr-Donizetti

Data e Ora

Inizio: venerdì 12 aprile 2019 21:00

Documenti

None

Luogo e località

Bergamo, Via San Sisto 9