93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Sabato
3
Ottobre

Alla scoperta di Comenduno

Passeggiata scoprendo la storia di Comenduno.

EVENTO CONCLUSO

Il Museo Etnografico della Torre di Comenduno organizza una passeggiata "alla scoperta di Comenduno".
La passeggiata prende inizio da via Sottocorna, al piede delle balze rocciose di conglomerato deposte dalle alluvioni del Serio e successivamente scavate dal fiume. Si deve senz’altro a questa conformazione la nascita del Dunum di Comenduno, un villaggio fortificato celtico edificato sopra queste rocce. Attraverseremo il parco Martinelli fino ad arrivare alla santella di Sant’Antonio, che segnava un tempo il confine dell’abitato. In via Briolini vedremo alcuni edifici storici: il palazzo Spinelli, di fine Quattrocento-primi del Cinquecento, edifici medievali del Tre-Quattrocento e lo stemma seicentesco dei Noris-Chiorda. Arriverete così alla chiesetta di Santa Maria ed Elisabetta, edificata nel Trecento e un tempo di giuspatronato dei Signori di Comenduno, che imparerete a conoscere. Gli affreschi votivi presenti in questa chiesa, della metà del Quattrocento, ci presentano figure devozionali di vari santi, di autore ignoto. Una curiosità: su questi dipinti sono stati incisi numerosi graffiti (il primo data al 1475) con scritte, disegni e stemmi. Passeremo a fianco della chiesa parrocchiale, edificata negli anni Venti su progetto di Camillo Galizzi e arriveremo alla villa Briolini-Regina Pacis, di fine Settecento, acquistata nell’Ottocento dai Briolini, ricchi industriali della seta. Visiterete brevemente il Museo etnografico della Torre di Comenduno, nato trent’anni fa in un edificio di servizio della stessa villa, dotato di una torre neo-medievale. In questo edificio si conserva la memoria delle pratiche agricole della media e bassa Valseriana nel Novecento. In altri ambienti della villa si possono osservare altri aspetti della vita di valle. Scenderete nel parco della villa e percorrerete via Maglio dove potrete osservare un ulteriore aspetto della storia di Comenduno, quello legato all’uso delle acque tramite la seriola Comenduna, documentata già nel 1223. Al terzo salto della seriola visiterete il maglio Calvi, di proprietà di quella famiglia dal 1822. Il maglio che è ancora dotato di tutti i suoi macchinari, fermi dall’alluvione del 1972. Poco sotto vedrete la roggia Italcementi, realizzata negli anni Venti del Novecento con l’utilizzo delle acque allo scarico della roggia Honegger, di fine dell’Ottocento. Entrambe sono tutt’ora utilizzate da centrali elettriche.
Tempo di percorrenza: 2 ore circa
Difficoltà: adatta a famiglie e ragazzi
La passeggiata è gratuita, numero massimo di partecipanti 15. Obbligo di mascherina e distanziamento di 1 mt.
Il percorso si snoda per lo più su strade asfaltate, indossare scarpe comode.
Appuntamento: sabato 3 ottobre alle ore 15 al parcheggio di via Sottocorna (dove ogni anno si allestisce il presepio)

Informazioni

email: francoinnocenti1947@yahoo.it
Telefono : 035.755283

Organizzatore
Data e Ora

Inizio: sabato 3 ottobre 2020 15:00

Fine: sabato 3 ottobre 2020 17:00

Luogo e località

Albino, Via del Maglio