93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Mercoledì
1
Luglio

Dalle Porte di Città Alta

l’Associazione per Città Alta e i Colli offre una nuova mappa (gratuita) per scoprire le vie meno battute della Bergamo storica

EVENTO CONCLUSO

L’Associazione per Città Alta e i Colli, con gli autori Roberto Cremaschi, Gabriella Baiguini, Valentina Bailo e Perlita Serra, ha curato l’edizione di questa mappa, “Dalle porte di città alta”, per offrire un agevole strumento di esplorazione di tutto il centro storico.

I primi quattro itinerari prendono il via dalle Porte e accompagnano in Piazza Vecchia; sono percorsi poco frequentati che si snodano in una città alta intima ed appartata e che consentono di vedere scorci, panorami, monumenti che troppo spesso i turisti trascurano. Il quinto itinerario, il più frequentato, è quello che attraversa la città partendo dalla funicolare e giungendo a Colle Aperto (o viceversa). Poche informazioni essenziali suggeriscono il percorso e fissano l’attenzione su alcuni luoghi significativi.

A questi quattro itinerari sono stati aggiunti due percorsi dedicati alle Mura: in basso, attraverso la viabilità esistente che a tratti si allontana e a tratti si avvicina alla fortezza e in alto, seguendo fin dove è possibile il loro perimetro. Ma c’è un ultimo percorso che ancora non c’è e a cui teniamo molto (tratteggiato sulla cartina).

Si tratta del “Percorso pedonale al piede delle Mura” capace di offrire ai visitatori nuove e suggestive visioni del sistema fortificato e un contatto ravvicinato con il sistema agricolo-pastorale circostante.

È recente la richiesta che la nostra Associazione con altre, ha inoltrato all’Amministrazione Comunale di Bergamo perché si faccia promotrice di precise iniziative per l’attuazione di questa opera. Se completato, il percorso potrà collegare le Mura e Città Alta al territorio collinare circostante, ai monasteri di Astino e Valmarina, al Castello di S. Vigilio, all’Accademia Carrara. La proposta riveste un’evidente importanza per il valore storico-culturale e paesaggistico, riconosciuto dall’UNESCO nel luglio 2017, quando Bergamo ha ottenuto il riconoscimento di patrimonio dell’umanità, come capofila di un sistema transanazionale di opere di difesa veneziane del XVI e XVII secolo.   Per presentare questo piccolo strumento per la conoscenza della città, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Bergamo, l’Associazione per Città Alta e i Colli organizza quattro visite guidate gratuite, in collaborazione con l’Associazione Guide Turistiche Città di Bergamo:

 

1.    Da PORTA SAN GIACOMO a Piazza Vecchia: Percorso panoramico. Ritrovo: all’esterno della Porta di San Giacomo – sabato 14 luglio ore 16,30  

 

2.    DA PORTA SANT’ALESSANDRO a Piazza Vecchia: Percorso degli scavi archeologici. Ritrovo: all’esterno della Porta di Sant’Alessandro – sabato 4 agosto ore 16,30  

 

3.    Da PORTA SAN LORENZO a Piazza Vecchia: Percorso Priula. Ritrovo: all’esterno della Porta di San Lorenzo – domenica 12 agosto ore 10,30  

 

4.    Da PORTA SANT’AGOSTINO a Piazza Vecchia: Percorso veneziano. Ritrovo: all’esterno della Porta di Sant’Agostino – sabato 1 settembre ore 16,30.

Data e Ora

Inizio: mercoledì 1 luglio 2020 00:00

Fine: giovedì 31 dicembre 2020

Luogo e località

Bergamo, Scaletta di Largo Colle Aperto n°38