93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Pizze buone ma diverse dalla solita pizza

Guida. A Bergamo, oltre alla classica al piatto, esistono alternative regionali tutte da assaggiare / FOTOGALLERY

Lettura 3 min.

Parlare di pizza in Italia è come parlare di polenta in provincia di Bergamo: ognuno di noi è fedele alla propria verità, che spesso coincide semplicemente con i propri e personalissimi gusti.
Siamo abituati alla pizza classica italiana: un bel disco di pasta farcito a crudo con golosità di ogni genere e poi cotta in forno ad alta temperatura.
Sempre per le pizze al piatto, anche la napoletana si è fatta largo in provincia e si differenzia dalla sorella sostanzialmente per la lavorazione, arrivando quindi a due risultati finali leggermente diversi. Ma non è finita qui.

La nostra penisola infatti vanta una varietà incredibile di prodotti, usi e tradizioni. E anche per la pizza è così. A Bergamo è possibile assaggiare gustose alternative alla pizza classica: ne abbiamo selezionate alcune. E ovviamente le abbiamo assaggiate per voi.

Il Trapizzolo del Cortile di Franz

Il Cortile di Franz è da alcuni anni uno dei punti di riferimento per la cucina siciliana a Bergamo. Tra i piatti principi della tradizione sicula, la domenica è possibile assaggiare una versione gourmet del tradizionale pizzolo di Sortino (Sr). Una specie di focaccia tonda tagliata a metà e farcita a fantasia.

Lucio, lo chef del Cortile di Franz, è da sempre attentissimo alla qualità e alla selezione delle materie prime prevalentemente della Sicilia e ha voluto proporre le sue versioni del trapizzolo. Dalla classicone, condito con melanzane fritte (per finta), pomodoro arrostito e stracciatella, fino ai più ricercati. Stracciatella, speck d’anatra, composta di mele e finitura con la classica cunza. Poi quello con il tonno fresco pinne gialle, polvere di pistacchio siciliano e burratina fresca. E per finire il trapizzolo condito con gamberi rossi, melanzane (sempre quelle fritte per finta) e la stracciatella fresca.
Insomma la buona cucina (unita all’ottima accoglienza) per vivere una serata che sa di Sicilia.

Dove: via Andrea Previtali, 41, Bergamo

Pizza fritta e montanara da Il Barba Pizzeria

La pizzeria deve il nome alla barba del suo giovane proprietario, Daniel, che con passione porta avanti l’arte che gli è stata tramandata. Oltre alla pizza classica al piatto e a varie proposte dedicate alla cucina, qui è possibile mangiare la vera pizza fritta secondo tradizione napoletana. In particolare, le proposte sono diverse e numerose, tutte da assaggiare.
In primis il calzone fritto, preparato a partire da una pastella del peso di 150 g, prima spianata e poi farcita con ricotta, salame (a sostituire i Cicoli napoletani), pepe e fior di latte – fino dal primo morso è come stare a Napoli.
Poi le montanarine condite dopo la cottura. Per loro vengono utilizzate pastelle di dimensioni ridotte e, letteralmente, gettate in olio di girasole bollente. Dopo la cottura vengono condite in diversi modi: con mortadella, pesto di Pra e bufala, oppure con stracciatella, alici, olive taggiasche e pomodorini e, infine, con fichi, prosciutto crudo e aceto balsamico. Anche oggi, la dieta la cominciamo domani.

Dove: via Vittorio Gasparini 4C, Bergamo

La pluripremiata pizza in pala alla romana di Al posto giusto

Siamo nel regno di Salvatore e Valentina La Porta, i pizzaioli pluripremiati che stanno facendo parlare molto di sé. Salvatore, con un passato da cuoco, accoglie la sfida di iniziare a preparare l’amata pizza e… diventa subito un successone. Nel tempo la passione coinvolge anche la figlia Valentina, con cui Salvatore partecipa a diversi concorsi nazionali e internazionali per pizzaioli e li vince.
Al Posto giusto di Tagliuno di Castelli Calepio, oltre alle pizze classiche, è possibile gustare una perfetta pizza alla pala alla romana (la Scrocchiarella in questo caso, un impasto molto idratato che risulta leggero e croccante), preparata sia nella versione gourmet (condimento messo a crudo dopo la cottura della pasta) che con abbinamenti e condimenti classici.
Da non perdere la varietà Al Posto Giusto, con salsiccia e porro saltato in padella. Croccantezza, leggerezza e una selezione di condimenti super buoni.

Dove: via Aldo Moro, 19, Castelli Calepio (BG)

La pizza gourmet d’eccellenza Da Sobb

Questo locale di Casirate d’Adda ha deciso fin da subito di puntare sulla pizza gourmet e a un nuovo modo di approcciare la pizza. Alla base ci stanno diverse tipologie di impasto, dalla pizza classica, alla pizza alla pala romana fino alla nuvola e al pan brioche.
La grossa differenza sta nei condimenti, in cui la nuova figura dello chef-pizzaiolo prepara i condimenti dai classici fino ai più insoliti e creativi, cucinati come veri e propri piatti da ristorante. Il menu varia stagionalmente, come in un vero e proprio ristorante. In questo periodo, da non perdere, il pan brioche con le acciughe del cantabrico, burrata pugliese e pomodorino confit, ma anche l’impasto Nuvola con agretti saltati, oppure la classica tonda al piatto, ma servita a fette: bufala DOP, con pomodoro S. Marzano DOP e basilico. Infine, tra le Scrocchiarelle gourmet, da assaggiare quella con magatello cotto a bassa temperatura, insalatina, maionese, cipolla caramellata e guanciale croccante.

Dove: viale Rimembranze, 17, Casirate D’adda (BG)

Piaciuti i nostri consigli? A questo punto non vi rimane altro che lasciarvi ingolosire e… provarle tutte!