93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Il Piccolo Principe Pop ci chiede se abbiamo qualcuno da aspettare

Articolo. Popular music, grafica e lettura si uniscono insieme per una nuova interpretazione dell’amatissimo classico di Antoine de Saint-Exupéry. Per bambini (anche cresciuti)

Lettura 2 min.

Viene dal Piemonte la versione pop de “Il Piccolo Principe”, che vedremo e ascolteremo a Trescore Balneario domenica 29 alle 16.30 (Cineteatro Nuovo, via Locatelli, 104). A portare in provincia di Bergamo il bel lavoro dell’attrice Elisa Dani con la grafica Francesca Reinero e il dj Michele Dimiccoli è Fiato ai Libri Junior, la versione per ragazzi del festival bergamasco di teatro lettura ( qui tutto il programma). Come tutti gli appuntamenti di Fiato ai Libri, anche il Piccolo Principe Pop è a ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Piccolo Principe Pop

Com’è lo spettacolo
Il Piccolo Principe Pop (o PPP, ma l’omaggio a Pasolini è solo involontario) dura cinquanta minuti circa ed è un reading ad alta voce, come tutte le proposte di Fiato ai Libri. Alcune parti del libro sono state riscritte da Elisa Dani, che ha trasformato il brano della volpe “da addomesticare” in un monologo interpretato proprio dal punto di vista della volpe. In questo senso si moltiplicano i punti di vista e il pubblico diventa il Piccolo Principe. La volpe pone così agli spettatori interrogativi su aspetti che riguardano i sentimenti, i riti, la preparazione del cuore.
Il pubblico è protagonista anche perché è invitato a “metterci la faccia”: sulla pagina Facebook dello spettacolo vengono raccolti i volti dei piccoli principi (basta mandare una foto in alta risoluzione in bianco e nero). Le immagini delle persone che hanno aderito al PPP vengono poi inserite nello spettacolo, sempre nell’ottica di rivolgersi al pubblico come al Piccolo Principe.

Piccolo Principe Pop

Parole, musica e immagini
PPP è un lavoro a sei mani. “Man mano che andavo avanti nel mio lavoro mi interfacciavo con Michele, che mi dava spunti musicali” spiega Elisa Dani. Le parole di Saint-Exupéry risuonano ritmicamente e parlano di amicizia, cura di sé e degli altri, responsabilità. Francesca Reinero ha reinventato le immagini, che vengono retroproiettate. Non sono le illustrazioni classiche de “Il Piccolo Principe”, ma suggestioni grafiche inventate ex novo. “Con Francesca avevo già lavoravo perché avevamo fatto alcune letture animate insieme, con una parte grafica ispirata al teatro giapponese kamishibai”, spiega Elisa Dani. L’attrice – dopo una lunga esperienza nella Compagnia Melarancio – oggi lavora in proprio e propone da anni la rassegna di teatro lettura “A passo di Fiaba” nelle valli del cuneese.
Ma quale musica sentiremo nel PPP? Ovviamente pop, sia italiano che internazionale. Il monologo della volpe, ad esempio, si dipana sulle note di “Only you”. Michele Dimiccoli sarà alla consolle di questo tappeto musicale unico, che fonde generi diversi e tante canzoni più o meno conosciute.

Piccolo Principe Pop

A chi si rivolge il Piccolo Principe Pop
Lo spettacolo è indicato a partire dagli otto anni, ma a seconda delle versioni è stato rappresentato in situazioni molto diverse, nelle scuole per l’infanzia così come in pub e birrerie. Si presta a tutte le fasce di età, perché ha molti livelli di lettura e a ciascuno può dare qualcosa di diverso. Non è neppure indispensabile avere amato il libro alla follia: “Io ho sempre avuto un rapporto un po’ complicato con “Il Piccolo Principe” – racconta Elisa Dani – L’ho letto in vari tempi della mia vita e nel corso degli anni mi ha molto interrogato, rileggendolo mi sono venute delle idee. Non ho mai bene capito a chi fosse rivolto, non è un libro per bambini, ha più chiavi di lettura e quindi è uno spettacolo trasversale. Vederlo non porta solo gratificazione, ma si torna a casa con delle domande: per chi o per cosa stiamo preparando il nostro cuore? Abbiamo qualcuno da aspettare?”.

https://fiatoailibri.it/