93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home
SPONSORIZZATO

Young Adult di Pandemonium Teatro, fare teatro per gli adolescenti pensando anche ai genitori

Articolo. La rassegna al via sabato 19 ottobre al Teatro di Loreto con “Sono ragazzi” della Compagnia Figli Maschi. Cinque spettacoli a prezzi ridotti per indagare l’età più difficile

Lettura 3 min.
((“Storto” di inQuanto Teatro, sabato 22 febbraio)

Una rassegna teatrale dedicata agli adolescenti. Storie e spettacoli per questa fascia d’età. Una proposta e un’esigenza che il nostro territorio sta percependo e sentendo in maniera significativa. È questa la proposta di Young Adult di Pandemonium Teatro, arrivato alla seconda edizione con ottime prospettive.

La rassegna, secondo gli organizzatori, è una sfida, perché la cerca di portare in sala gli adolescenti insieme ai loro genitori. Cinque sabati sera con titoli adatti ad un pubblico dagli 11 ai 19 anni: “per fare del teatro un prezioso momento di condivisione tra genitore-adulto e figlio adolescente, in una fase della crescita molto bella e ‘delicata’”.

Ci sono un sacco di spettacoli di nostra produzione e anche di altre compagnie che lavorano in Italia rivolti a questa fascia d’età, quella degli adolescenti, spesso però sono relegati alle matinée per le scuole e non hanno una visibilità anche per un pubblico libero – spiega Elena Gatti, responsabile dei progetti e degli sviluppi dei bandi per Pandemonium Teatro – Invece gli adolescenti devono imparare o re-imparare ad andare a teatro e a frequentare il teatro. L’adolescenza è un’età che si discosta dall’uso e dalla frequentazione delle arti in generale e in teatro in particolare e quindi volevamo dare loro questa possibilità offrendo spettacoli che sono stati studiati appositamente per la fascia d’età, dalla scrittura alla messa in scena”.

Spettacoli per gli adolescenti, ma da vivere con gli adulti: “Perché si confrontino, perché diventi davvero un’occasione per partecipare insieme e mettersi a confronto su questi temi. Adulti e adolescenti recepiscono in modo diverso e il confronto fa capire gli sguardi differenti. Il teatro ha molto da dire a loro e a tutte le fasce d’età”.

“Via da lì” di Pandemonium Teatro, sabato 25 gennaio

Young Adult, letteralmente giovani adulti, è una rassegna nata in maniera naturale, spontanea, frutto di riflessioni continue da parte del gruppo di Pandemonium, “che ha iniziato a lavorare in questo mondo trent’anni fa e ha riscontrato l’esigenza di affrontare alcuni argomenti legati ai giovani, che gli artisti hanno recepito nelle loro esperienze laboratoriali a scuola”.

In scena temi cari ai ragazzi e un linguaggio capace di raggiungerli. “Le compagnie che producono spettacoli per questa fascia d’età – continua Gatti – affrontano il tema dell’adolescenza perché la sentono come un momento di creatività molto forte e sentono che oggi in Italia c’è qualcosa che non va, che l’adolescenza forse è un’età abbandonata e invece ha bisogno di trovare luoghi di espressione”. Prosegue: “Come Pandemonium stiamo elaborando dei progetti che hanno proprio l’idea di far diventare gli adolescenti protagonisti e siamo sicuri che attraverso il protagonismo i ragazzi si riconoscano in un processo. Pensiamo che per loro sia importante riconoscersi in un progetto che li faccia diventare attivi, che faccia sentire che il loro protagonismo, i loro pensieri e le loro parole, sono stati ascoltati e hanno avuto un senso in un processo”.

Cinque spettacoli, dunque, anche di compagnie ospiti e un debutto di Pandemonium, che si svolgeranno al Teatro di Loreto, nel quartiere cittadino di Bergamo (Largo Guglielmo Rontgen, 4), con inizio sempre alle 21 (apertura biglietteria 19,30. Ingresso 8 € gli adulti, 6 € i ragazzi). Da una rilettura dell’Iliade per uno spettacolo sull’identità di genere maschile (“Sono ragazzi” della Compagnia Figli Maschi, sabato 19 ottobre) alla vicenda del pugile di etnia sinti Rukeli morto in un campo di concentramento (“Via da lì” di Pandemonium Teatro, sabato 25 gennaio); da una storia di barriere e di modi di superarle (“Storto” di inQuanto Teatro, sabato 22 febbraio) alla difficile meraviglia del crescere e diventare grandi (“Et amo forte ancora” di Locanda Spettacolo, sabato 21 marzo) e anche il debutto di uno spettacolo che prova a raccontare le storie di vita di chi si è perso, di quei ragazzi chiamati hikikomori, termine giapponese che tradotto vuol dire “stare in disparte”. La piece descrive il fenomeno nato in Giappone e poi diffuso anche negli Stati Uniti e in Europa, Italia compresa, che riguarda principalmente giovani dai 14 ai 30 anni di sesso maschile che hanno deciso di “ritirarsi dalla vita sociale” (“Nessun dorma” di Pandemonium Teatro, sabato 16 novembre).

“Et amo forte ancora” di Locanda Spettacolo, sabato 21 marzo

Volevamo indagare il fenomeno del ritiro sociale sia rispetto all’importanza crescente che sembra avere tra i ragazzi sia rispetto al racconto che si fa dell’adolescenza – spiega Lucio Guarinoni, che cura la regia e la drammaturgia di “Nessun dorma” con Walter Maconi Da una parte vogliamo raccontare il rapporto tra genitori e figli attraverso la relazione tra Anna e Samuel, figlia e padre protagonisti dello spettacolo (interpretati da Giulia Costantini e lo stesso Maconi, ndr) e dall’altra provare a mostrare i diversi punti di vista rispetto questa tematica e situazione e capire come e se è possibile avvicinarsi all’interno del conflitto che si crea”.

Prosegue: “Ci interessava provare a raccontare il ritiro sociale non però nella sola forma estrema, quindi il ragazzo chiuso in stanza, ma sembrava interessante indagare anche la pulsione al ritiro e quindi quei fenomeni di comportamenti che vivono molti ragazzi, che non sono chiusi in una stanza, ma che magari vivono una vita normale, una quotidianità in cui qualcosa si rompe, qualcosa cambia e per cui la semplicità vivere e le cose che sembravano facili non lo sono più”.

“Sono ragazzi” della Compagnia Figli Maschi, sabato 19 ottobre

Info e prenotazioni
Pandemonium Teatro
Tel 035.235039 – lun/sab: 9.30-17.00 – dom 9.30-14.00
info@pandemoniumteatro.org
www.pandemoniumteatro.org
Promozione Esselunga – A Teatro con Fidaty
valida per i biglietti a 6 Euro: Coupon GIALLO
Prenotazione obbligatoria
I possessori di biglietti rilasciati da Esselunga-Fidaty avranno diritto alla prenotazione e al posto riservato.