93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Mens sana in corpore sano nel salotto di casa fra app e giochi attivi

Guida. L’ansia e lo stress da coronavirus (ma anche quello di tutti i giorni) si possono contrastare con fitness, yoga e giardinaggio. Per tenersi in forma fra le mura domestiche

Lettura 4 min.
(Illustrazione di mentalmind)

Il COVID-19, ormai lo sappiamo tutti, ha portato alla chiusura in questi giorni di tanti spazi sociali. Anche le palestre però hanno dovuto abbassare le serrande, con i corsi di fitness sospesi e gli allenamenti cancellati. Niente paura però, con un po’ di inventiva e qualche suggerimento giusto anche il salotto di casa può trasformarsi in un luogo ideale per l’attività fisica. Tra l’altro senza bisogno di costosi abbonamenti.

La prima regola è indossare un abbigliamento comodo e ritagliarsi un momento per sé all’interno della giornata: può bastare anche solo mezzora, meglio un’ora intera.
La seconda è scegliere un ambiente della casa spazioso e ben aerato: per evitare di sbattere il mignolino sullo spigolo e l’aerosol da zuppa di cipolle in cucina.
La terza regola è dotarsi di smartphone, computer o smart tv. Oggi on line è possibile trovare una miriade di siti, app e tutorial dedicati al benessere che permettono di sopperire alla momentanea mancanza di un personal trainer o fornire qualche spunto utile per migliorare il nostro stile di vita.

Fitness on line

Scordatevi le modelle anni ’80 che saltellavano davanti alla tv con improbabili body colorati e bottigliette dell’acqua in mano: oggi i tutorial sono tenuti da trainer professionisti, seguire i loro percorsi è semplice e divertente e spesso è possibile condividere i risultati all’interno di una community o sui social per beneficiare di un supporto motivazionale non da poco. Tutto sta nel trovare lo strumento più adatto alle nostre esigenze. Noi ve ne suggeriamo alcuni tra quelli più popolari.

Fitnessblender: è un canale YouTube in inglese con quasi sei milioni di iscritti. Ha centinaia di video con esercizi a corpo libero spiegati ed eseguiti da un istruttore, di durata variabile da pochi minuti a vere sessioni da 35-40 minuti. Il canale lancia programmi articolati su più giorni per obiettivi specifici (braccia, glutei, addominali…), anche con l’utilizzo di attrezzi. Plus: ha una intera playlist dedicata alle ricette sane adatte per chi fa sport, e allenamenti “fun” da fare con i bambini. link

Fitocracy: è una app con un sito (entrambi in inglese) che propone esercizi di workout studiati da personal trainer e suddivisi per diversi livelli di difficoltà (dal beginner all’atleta agonista). L’approccio risulta molto stimolante perché crea percorsi a punti e grafici degli allenamenti che ti aiutano a raggiungere l’obiettivo prefissato, da condividere i risultati con gli altri utenti. Nella versione a pagamento un coach mette a punto la tua scheda personalizzata con tanto di piano nutrizionale e sessioni motivazionali. link

7 minutes workout: questa app che ha spopolato sui social qualche tempo fa perché propone una serie di esercizi mirati da fare esattamente in 7 minuti – con un timer che detta i tempi delle diverse posizioni e figure animate per eseguirle correttamente. La velocità e l’immediatezza sono il punto di forza, tuttavia non è indicata a chi inizia da zero perché l’alta intensità di alcuni esercizi concentrata in poco tempo può essere controproducente. link

Workout Italia: un portale molto ben congegnato con tre sezioni principali. “Challenge” ossia percorsi di preparazione dedicati ad uno specifico obiettivo da fare nei diversi momenti dell’anno (come la Bikini challenge, per esempio). “Alimentazione” con consigli di nutrizione e dritte sui migliori integratori. Infine “test” per misurare lo stato di forma o l’allenamento più indicato. Il punto di forza delle schede proposte dal sito è l’attenzione dedicata allo streching prima e dopo il lavoro: un passaggio fondamentale per evitare stiramenti e infortuni, purtroppo quasi sempre ignorato. link

Illustrazione di Borodatch

Yoga e Meditazione

Contro l’ansia da Coronavirus non c’è niente di meglio che un po’ di yoga. Eccovi qualche app che potrebbe fare al caso vostro.

Yoga per principianti assoluti: se non vi siete mai cimentati con la meditazione, c’è questa app (link) che non richiede registrazione, è completamente gratuita e ha tra le opzioni la scelta del sottofondo musicale per gli esercizi. Per chi invece è più esperto e non disdegna qualche sconfinamento nel fitness c’è Asana Rebel (link) con video lezioni create da esperti e la possibilità di tarare i training inserendo il proprio peso, sesso ed età.

Buddhify: è invece una app per la meditazione bestseller nel mondo (link). Creata dall’azienda Mindfulnes Everywhere riunisce diversi esercizi, ciascuno della durata variabile dai 5 ai 10 minuti, pensati per essere svolti in qualsiasi momento e luogo. Dalla stessa azienda è stata lanciata la app in italiano Medita Ora, con 21 esercizi guidati per accompagnare le diverse fasi della giornata senza perdere la pace interiore (link).

Per placare ansia e agitazione c’è anche SAM, app sviluppata da un team di ricercatori universitari di Bristol (link). Si basa su test, esercizi e suggerimenti per imparare a controllare le emozioni negative.

(Foto Illustrazione di GoodStudio)

Giochi attivi

Sono nati per coniugare il piacere del videogioco al movimento fisico e sollevare così dal divano le generazioni “sdraiate”, ma nulla ci vieta di sfruttare i cosiddetti “giochi attivi” a nostro vantaggio in questo periodo di reclusioni forzate. Just Dance, Wii Sports & co. hanno il pregio di unire divertimento, interattività ed esercizio fisico più o meno intenso. Ci si può scatenare ballando sul tappeto oppure giocando una partita a tennis con il telecomando che fa da racchetta. Ecco... ogni tanto lasciateci giocare anche i bambini!

Giardinaggio

È la stagione giusta e il momento giusto, possiamo tenerci in forma seminando, zappando e svolgendo piccoli lavori in giardino, nell’orto di casa o sui balconi. Nel Regno Unito hanno addirittura dato un nome a questa attività: green gym. Giova alla capacità respiratoria, rafforza il sistema cardiocircolatorio e migliora l’umore.

Qualcuno potrebbe ribattere che da anni il nonno la pratica senza tutta questa enfasi. Ma siccome la consapevolezza è la chiave dei nostri tempi a noi piace pensare che la green gym sia una trovata intelligente: non solo spostare vasi, potare piante, tagliare l’erba, rastrellare il giardino e piantare ortaggi fa bene all’ambiente, ma ci modella il fisico e ci dà la soddisfazione di ottenere qualcosa grazie all’impegno e alla costanza.

(Foto Illustrazione di Mascha Tace)

Unico accorgimento per chi inizia da zero: non esagerare. Meglio fare sempre qualche esercizio di riscaldamento per le braccia e la schiena prima di cominciare a lavorare, evitare di sollevare pesi eccessivi e variare ogni 10 minuti la tipologia del movimento (per esempio potare e raccogliere) così da non affaticare troppo la muscolatura.

Vi bastano questi suggerimenti? Ok, però ricordatevi che nonostante il Coronavirus una corsa (o una passeggiata) nel parco la potete fare. E anche questo è un ottimo modo per sfuggire all’ansia.

Approfondimenti