93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

«Lungo il viale» per ritrovare il sapore della tradizione, il 10 e l’11 settembre Mapello in festa

Articolo. Il fascino della storia, la serenità di un luogo che mescola con semplicità arte e natura. Sono questi gli ingredienti del successo di «Lungo il Viale. Profumi e sapori della terra bergamasca», manifestazione che torna il 10 e 11 settembre a Mapello, lungo l’iconico Viale di Prada

Lettura 2 min.
Lungo il viale (edizione 2021)

Per questa quarta edizione alcune novità e la riconferma degli elementi più apprezzati dal pubblico in questi anni. Ci saranno le bancarelle dei produttori, le visite guidate, i laboratori per i più piccoli e, per la prima volta, una cena che permetterà al pubblico di vivere l’atmosfera che circonda il Santuario della Madonna di Prada nelle ore serali.

L’appuntamento per tutti è per il fine settimana del 10 e 11 settembre, quando a contare non sarà più l’età, la provenienza geografica o il numero di familiari coinvolti, quanto piuttosto la voglia di vivere un momento di convivialità, riscoprendo la storia locale. La costruzione del Santuario della Madonna di Prada, infatti, risale all’inizio del 1400 a seguito dell’apparizione della Madonna e di una sorgente guaritrice e ben si lega alla storia medievale del borgo di Mapello che, nei due secoli precedenti, era stato teatro di battaglie fra i signori che si contendevano l’Isola Bergamasca.

Il Santuario di Prada
(Foto Marin Forcella)

Simbolo di questa due giorni sono i 500 metri di viale che, in mezzo alla campagna, collegano il borgo al Santuario. A definire quest’antica strada nei suoi margini, 200 tigli che, da un lato e dall’altro, compongono la cornice naturale perfetta, rendendo questo luogo così affascinante ed evocativo. «La scommessa è cercare di portare sempre qualcosa di nuovo per rinnovare, edizione dopo edizione questo appuntamento» spiega Silvano Ravasio, presidente di PromoIsola e promotore di questa due giorni che è ormai entrata nel cuore degli abitanti di Mapello e non solo. L’anno scorso, rivela lo staff di PromoIsola, l’evento aveva registrato ben 20mila persone, con visitatori provenienti dalla provincia e dintorni, incuriositi dalle bellezze del territorio.

Sabato 10 settembre, la prima cena lungo il viale

«Lungo il Viale» inizia questa quarta edizione con una novità. Sabato a partire dalle 19 andrà in scena una cena, un momento di incontro e condivisione sviluppato proprio attorno al Santuario di Prada. Protagonisti del menu saranno la paella, con degustazione di birra artigianale, dell’Agricola bresciana Santa Giulia (in questo caso è richiesta la prenotazione chiamando il numero 334.1711234) e le salamelle o strinù, tipici dell’Azienda Agricola Bolognini di Mapello.

Per i più appassionati, sabato pomeriggio ci sarà anche la prima delle due visite guidate in programma. Un appuntamento pomeridiano alle 15.30 alla scoperta dei fatti storici che hanno caratterizzato questi luoghi quasi mille anni fa.

Domenica 11 settembre, una festa per tutti

Domenica si entra nel vivo della festa fin dal mattino. Dalle 9 alle 20, infatti, il Viale di Prada si colorerà delle bancarelle degli espositori che, come da tradizione, proporranno le proprie eccellenze gastronomiche. In particolare, quest’anno, fra i 70 produttori saranno presenti aziende bergamasche e mantovane, grazie a una nuova collaborazione con «Le strade del vino e dei sapori mantovani».

Dalle 10 inizia lo street food “nostrano” con i prodotti gastronomici della provincia di Bergamo, mentre il pomeriggio sarà dedicato ai laboratori. I più piccoli potranno cimentarsi con farine, acqua e lievito per il corso «Prepariamo il pane» che permetterà loro di scoprire anche le farine più antiche. A partire dalle 16, invece, sarà la scatenata Compagnia del Re Gnocco ad animare il pomeriggio con i giochi di una volta, vere e proprie gare di abilità che permetteranno sfide senza tempo fra grandi e piccini.

Per chi volesse approfondire la storia del luogo, invece, la domenica propone due approfondimenti culturali. Alle 15.30 una visita guidata che partirà dal centro di Mapello per raggiungere poi il Santuario di Prada, mentre alle 17.30, presso il Santuario, si parlerà di Gianmaria Scotti, patriota bergamasco originario di Ponte San Pietro, divenuto poi barone grazie all’attiva partecipazione alla prima guerra di indipendenza. Le sue gesta sono oggi raccontate nel libro «Sulle tracce di Gianmaria Scotti» che sarà presentato proprio nella cornice di «Lungo il Viale».

Domenica 11 settembre, infine, lungo il viale di Prada troverete anche lo stand de L’Eco café, la redazione itinerante de L’Eco di Bergamo e di Eppen. Dalle 9 alle 19, non mancate di bere un buon caffè Poli, abbonarvi a L’Eco di Bergamo o alla rivista Orobie a un prezzo vantaggioso, e assistere al ricco calendario di incontri che la redazione organizza con gli organizzatori della manifestazione e l’amministrazione comunale.

Approfondimenti