93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home
SPONSORIZZATO

Robot, mobilità sostenibile, enogastronomia e fossili: tutte le novità della Fiera Campionaria

Articolo. Dal 28 ottobre al 1 novembre torna la Fiera delle Fiere, il più grande mix di prodotti tra storia, tradizione e innovazione amato dai bergamaschi

Lettura 5 min.
Uno scatto dalla Fiera Campionaria 2019

Un segnale di ripartenza. Un’opportunità per le aziende della bergamasca di mettere in mostra il loro valore su 15 mila metri quadri di superficie espositiva. Si potrebbero dare tante definizioni e tanti volti alla Fiera Campionaria. Bastino i suoi quarantadue anni di storia, e quell’aria di festa capace di rendere bello l’incontro tra generazioni diverse e le moltissime realtà del commercio e dell’artigianato del territorio.

Dal 28 ottobre al 1 novembre in Via Lunga torna la “Fiera delle Fiere”. Ve ne diamo un assaggio.

La Fiera dei sapori

Non c’è nulla come il cibo capace di narrare una storia. I piatti della nostra tradizione ci raccontano le epoche dei nostri nonni, i piatti delle tradizioni “degli altri” ci permettono di viaggiare restando fermi. Tanti saranno i sapori dalle regioni italiane che sarà possibile gustare in manifestazione: dal pane di Altamura ai cannoli siciliani.

Alberto Capitanio, project manager e responsabile della manifestazione, definisce l’area food & drink della Fiera un’area “coreografica”. E come dargli torto. Assaggi, laboratori, concorsi enogastronomici: ce n’è per tutti i gusti.

Domenica 31 ottobre alle ore 16, presso l’Area show-cooking del padiglione B della Fiera, il Consigliere e Responsabile Gastronomi e Salumieri di Ascom Bergamo organizzerà un concorso aperto a tutti i salumieri bergamaschi che avranno voglia di esibirsi nelle attività di porzionatura e pesatura del formaggio, così come in quella del disosso e del taglio al coltello del prosciutto crudo.

Tra le offerte enogastronomiche imperdibili, c’è la birra di Qubeer , microbirrificio artigianale di Montello nato proprio durante i mesi peggiori del Covid, ma anche il pane freschissimo di ASPAN (Associazione Panificatori Artigiani della Provincia di Bergamo) .

Realizzeremo un laboratorio a vista per cui noi con le attrezzature di un laboratorio di panificazione produrremo pane, focacce, pizzette – ci ha raccontato Roberto Alvaro, segretario dell’Associazione – il ricavato di quanto viene prodotto verrà offerto in assaggio al pubblico, a cui chiederemo come da tradizione un’offerta libera, che andrà in parte all’Associazione Disabili Bergamaschi, che sarà con noi quest’anno”.

Stand di Aspan alla Fiera Campionaria 2019
(Foto Marin Forcella)

I panificatori di ASPAN, che ospiteranno presso il loro stand anche alcuni studenti delle scuole alberghiere del territorio, presenteranno anche alcuni dei loro progetti, come Biova Bergamo, birra artigianale ottenuta dagli scarti di pane; ma anche “Alle origini del pane”, una curiosa iniziativa che permetterà ai consumatori di conoscere tramite il proprio smartphone la provenienza e il viaggio di ciascun lotto di pane acquistato: dal fornitore agricolo al deposito, dal mulino al panificio.

La Fiera del lavoro

In un luogo che mira a essere specchio delle realtà imprenditoriali di diverso profilo della provincia di Bergamo, non poteva mancare l’attenzione al mondo del lavoro che cambia e al capitale umano. Per questo, è stata allestita in Fiera una vera e propria “piazza del lavoro”, all’interno della quale sarà possibile confrontarsi con i professionisti dell’Agenzia del Lavoro Gi Group e accedere ai servizi di supporto per l’orientamento e la ricerca del lavoro. Ogni giorno saranno infatti previsti presentazioni e workshop tematici, tra cui quelli dedicati alla corretta compilazione del Curriculum e al modo per affrontare al meglio un colloquio di lavoro.

Riempiremo il nostro stand con delle figure operative sul territorio di Bergamo che si metteranno a disposizione per aiutare i candidati a far riscoprire le attitudini e i talenti che ciascuno ha dentro di sé oltre alla classica esperienza, - ci ha anticipato Cristina Reduzzi, Division Manager Gi Group - andremo a dare qualche dritta e a rispondere alla fatidica domanda: ‘Perché non vengo chiamato se rispondo a un annuncio?’”

La Fiera delle idee

Tra i temi al centro dell’edizione 2021 della Fiera Campionaria ci saranno l’edilizia e la ristrutturazione della casa. Sono diverse le aziende che proporranno le ultime soluzioni nel campo del risparmio e dell’efficientamento energico, da applicare agli impianti di riscaldamento o ai serramenti. La Campionaria sarà la Fiera delle idee che diventano realtà, con la presenza di alcune start up bergamasche che hanno deciso di mettersi in gioco nel campo della sanificazione, nell’automazione industriale o nella robotica.

Uno scatto dalla Fiera 2019

Nanoservices , azienda bergamasca che si occupa di nanotecnologie applicate a tutte le superfici, presenterà una linea di prodotti innovativi dedicati alla autopulizia del vetro, come ci ha anticipato il titolare Paolo Landi: “Con i nostri bioprotettivi riusciamo a rendere le superfici vetrate di casa, delle aziende, dei negozi… autopulenti. Non ci sarà più bisogno di pulire per un determinato periodo di tempo”. E – in barba agli scettici – Landi testerà il prodotto Nano Vetro su un box doccia presente in Fiera.

Mentre i genitori osserveranno stupiti i vetri di Nanoservices, i più piccoli potranno divertirsi con Pierino, il cobot (“robot collaborativo” di ultima generazione) ideato da FM Automazione , azienda di Treviolo specializzata nella progettazione e nella realizzazione di sistemi per l’automazione industriale.

Braccio meccanico del robot Pierino allo stadio di Zanica
(Foto Mariano Manti)

Mariano Manti, responsabile commerciale dell’azienda, ha immaginato Pierino durante una notte insonne in piena pandemia, e l’ha portato l’anno scorso nello stadio vuoto dell’Albinoleffe, dando un messaggio di speranza e di fiducia ad atleti e tifosi bergamaschi. Oltre a Pierino, che in Fiera si diletterà con dei cerchietti colorati, i visitatori potranno vedere una consolle interattiva di ultima generazione, e conoscere il nuovissimo progetto a cui l’azienda sta lavorando: l’automazione dello stadio dell’Albinoleffe. “Abbiamo voluto portare in fiera qualcosa di altamente tecnologico ma sviluppato sul territorio – ci ha detto il Dottor Manti – vogliamo far capire a tutti che crediamo in questo territorio”.

La Fiera della sostenibilità…

L’attenzione all’ambiente e al territorio coinvolgerà anche le aree dedicate alla mobilità. Accanto alla tradizionale esposizione di automobili, messe a disposizione dai concessionari della città, un ampio spazio della Fiera sarà dedicato alle ultime novità nel settore dell’elettrico, con la possibilità di test drive . La Fiera ospiterà anche alcune proposte ibride e termiche.

Sarà l’occasione per riflettere sul futuro della mobilità e di un mercato – quello dell’automotive – coinvolto in pieno nel processo di transizione ecologica avviato a livello globale. Tra gli ospiti, anche il Direttore Giuseppe Pianura e l’Ingegner Enrico Pagliari dell’ Automobile Club Italiano di Bergamo , una realtà che ormai da anni ha a cuore la questione della mobilità sostenibile e responsabile, andando a sviluppare in particolare i temi della sicurezza e dell’educazione stradale.

…e delle curiosità

La Fiera Campionaria non è solo ristrutturazione domestica, arredamento, cibo o robotica. È anche un imperdibile momento di incontro con gli oggetti più curiosi e creativi. Qualche esempio? Una grossa mandibola di mosasauro. Ebbene sì, Paleobusiness , shop online di fossili e minerali certificati di qualità da tutto il mondo, si presenterà al pubblico bergamasco e darà la possibilità a grandi e piccini di perdersi tra ambre e reperti di natura museale, di cui verranno prodotte le certificazioni direttamente in loco.

Ammonite Cleoniceras besairei, particolare conchiolina del Guscio conservata. Cretaceo inferiore, Tulear, Madagascar
(Foto Paleobusiness)

Non allestiremo semplicemente un tavolo”, ci ha raccontato emozionatissimo il titolare e fondatore Pietro Gaglio, che si è innamorato della paleontologia all’età di 14 anni, e dei documentari di Piero Angela subito dopo. “I visitatori potranno vedere i fossili, acquistarli, ma soprattutto ascoltarli. Ogni fossile racconta una storia, e il nostro lavoro è tutto finalizzato alla divulgazione scientifica. Penso che una persona colta sia una persona migliore. Perché non partire dai fossili?”.

E poi ancora, in Fiera saranno presenti gli stand di alcune delle realtà sportive più rappresentative della provincia, come Volley Bergamo 1991, e le associazioni di volontariato CESVI, l’Associazione Paolo Belli e La Passione di Yara, che da anni sostiene passioni sportive, culturali e artistiche di giovani con famiglie in difficoltà.

Last but not least, in Campionaria ci sarà un piccolo (ma completo) spaccato di una delle manifestazioni annuali più romantiche della provincia: Bergamo Sposi . All’interno della Fiera, le coppie potranno godere di un’anteprima di tutti i fornitori – uno per merceologia – che possono servire per organizzare al meglio il proprio matrimonio: dall’atelier alle bomboniere, dalle torte all’agenzia viaggio, passando per le fedi, cuore della cerimonia.

Le fedi esposte dal Laboratorio Orafo Domus Aurea presso l’area wedding
(Foto Domus Aurea)

Addobbata a festa e pronta per accogliere gli sposi, ci sarà anche una bellissima auto elettrica. “Invece di scegliere l’auto storica o la sportiva”, commenta Ornella Schenatti, organizzatrice di Bergamo Sposi, “perché non scegliere una Tesla e sposarsi ‘in ecologico’?

Come partecipare alla Fiera

La Fiera, organizzata da Promoberg e supportata da Intesa Sanpaolo e Banco BPM Credito Bergamasco, sarà aperta giovedì 28, venerdì 29 e sabato 30 ottobre dalle 15 alle 22, domenica 31 ottobre dalle 10 alle 22 e lunedì 1 novembre dalle 10 alle 19. L’accesso alla manifestazione è libero e gratuito. Per facilitare l’organizzazione, è comunque caldeggiata la prenotazione. È possibile prenotare il proprio ingresso sul sito www.bergamofiera.it oppure chiamando il Numero Verde 800 599 444, attivo tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.

Per entrare, occorrerà presentare il Green Pass. Sono esenti dall’obbligo di presentazione del certificato i bambini sotto i 12 anni. Chi non fosse in possesso di Green Pass, potrà sottoporsi a tampone rapido direttamente nei giorni della manifestazione, in una struttura adiacente all’ingresso principale, al costo di 15 euro. In caso di esito negativo, necessario ai fini del rilascio di un Green Pass valido 48 ore, si potrà accedere alla Fiera.

Sito Fiera Campionaria

Approfondimenti