93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home
SPONSORIZZATO

Babbo Running: l’unica prova costume che sicuramente potete superare a pieni voti

Articolo. Nel cuore di Bergamo un’ondata di Babbi Natale che correranno, cammineranno, salteranno e danzeranno per le vie del centro. L’appuntamento è per domenica 22 dicembre

Lettura 3 min.

Le mani perennemente fredde, la pigrizia sempre in agguato e quella fetta di pandoro di troppo che va a sommarsi al rotolino beffardo sopra la cintura. Per alcuni dicembre non è solo allegria e atmosfere festose, ma anche quell’inspiegabile senso di sonnolenza e pesantezza che si accompagna alla fase precedente al letargo. Reagire significa partecipare alla Babbo Running domenica 22 dicembre a Bergamo!

Il nome dice tutto: si tratta infatti di una corsa per le vie della città vestiti da Babbo Natale, organizzata da Italia Runners e con la promozione di Red Events. Un nome legato ad altri famosi eventi podistici, come la StraWoman®, la Fluo Run®, la Derby Run®, la Strasingle® e la 31 Run. E la cosa più bella è che è l’unica prova costume che tutti sono in grado di superare a pieni voti. Anzi, un po’ di pancetta è quello che ci vuole per calarsi nei panni del buon vecchio san Nicola. Vediamo dunque ciò che c’è da sapere sull’evento.

Evento

(Foto Marta Belotti)

Come nasce l’idea di una corsa interamente vestiti da Babbo Natale è forse un mistero, ma certamente l’appuntamento è da dodici anni garanzia di totale divertimento.

Nel dettaglio, il più grande tour italiano dedicato al Natale in corsa nasce nel 2011 con l’intento di avvicinare quante più persone possibili al mondo dello sport. Poco importa dunque che siate giovani, anziani, uomini, donne, esperti corridori o negati con il fiato corto: l’obiettivo principale di questa giornata non è certo quello di rompere il muro del suono correndo, bensì di trascorrere una giornata in allegria senza preoccuparsi troppo della propria prestazione.

È forse questo il segreto del successo della manifestazione, che fino ad ora ha toccato le città di Savignano sul Rubicone, Agropoli, Novara, per approdare a Milano ieri e a Brescia e Firenze oggi. Domenica prossima tocca a Bergamo e contemporaneamente a Piacenza.

Una IX edizione che come sempre sarà memorabile. Ecco perché.

Perché partecipare

(Foto Marta Belotti)

Se state cercando un buon motivo per agghindarvi con barba, completino rosso e cappellino siete nel posto giusto. Ci sono un sacco di buone ragioni per prendere parte alla corsa più pazza del Natale:

Divertimento: volete perdere l’occasione per vedere centinaia di persone barbute saltellare, danzare e scatenarsi prima e correre (o camminare) per le vie del centro dopo? Dunque mettetevi in gioco e lanciatevi nella mischia. Non ve ne pentirete.

Benessere: Babbo Running significa fare del bene allo spirito ma anche al fisico. Una bella camminata all’aria aperta è ciò che ci vuole prima di tuffarsi sui menù large delle feste.

Condivisione: la corsa dei Babbi Natale è anche un’occasione per coinvolgere amici e parenti in un momento di grande allegria. E poi si sa, potrebbe anche essere l’occasione per fare qualche piacevole incontro.

Inclusione: come abbiamo già sottolineato, non serve essere dei campioni per partecipare. La ricchezza della Babbo Running sta infatti anche nella varietà: bambini, donne, uomini, famiglie, coppiette, single, giovani e meno giovani. Tutti con lo stesso dress code (anche per gli amici a quattro zampe).

Una boccata d’ossigeno: va bene, magari fa un po’ freschetto, ma questa non è una buona scusa per fare i pigri. Una bella boccata d’aria fresca è ciò che ci vuole per risollevare l’umore e ossigenare il cervello.

Come iscriversi e Kit

(Foto Marta Belotti)

Veniamo ora ai dettagli tecnici per farsi trovare preparati all’arrivo del prossimo 22 dicembre.

Prima di tutto, è possibile iscriversi direttamente online sul sito dell’evento (link in fondo) indicando la tappa desiderata. Dopo l’iscrizione sarà possibile ritirare il kit presso uno dei punti ritiro convenzionati. Oppure, si può effettuare la registrazione all’evento offline, recandosi presso uno dei punti vendita autorizzati indicati sulla pagina ufficiale.

Siete dei ritardatari cronici? Nessun problema, avrete la possibilità di iscrivervi anche il giorno stesso dell’evento fino a esaurimento scorte, ad un prezzo leggermente maggiorato (la disorganizzazione si paga, quindi non dite che non vi avevamo avvertiti). La quota da versare è infatti di 12 € per gli adulti, 5 € per bambini fino a 13 anni e 10 € a testa per gruppi di almeno 10 persone fino al 21 dicembre, con una maggiorazione per le iscrizioni successive fino a mezz’ora prima della partenza (rispettivamente 15 € per adulti e gruppi).

Incluso nel prezzo della corsa, ogni partecipante riceverà il solo e insostituibile race kit di sopravvivenza firmato Babbo Running. Niente coltellini svizzeri alla Bear Grylls ovviamente: il kit comprende un costume completo da Babbo Natale per gli adulti (o un cappellino per i bambini), una pratica bag di gara con misteriosi gadget e il pettorale. Compreso nella quota di iscrizione anche il rinfresco finale (meglio di così).

Se ve lo state domandando, vi rispondiamo subito sì: l’evento si terrà con ogni condizione meteo. Sole, nuvole, pioggia, neve o tempesta. Del resto Babbo Natale non si ferma davanti a nulla.

Orari, luogo e percorso

(Foto Marta Belotti)

La giornata di domenica 22 dicembre sarà inaugurata alle 11 del mattino di fronte al Teatro Donizetti con l’apertura del Babbo Running Village per la raccolta degli ultimi iscritti e il ritiro dei kit.

L’evento vero e proprio inizierà però alle 14 del pomeriggio lungo il Sentierone, con un’ora di animazione organizzata da Ary Fashion, playlist offerta da Radio Viva Fm, danze e riscaldamento made in SportPiù. Il tutto per svegliare i muscoli sopiti e combattere il clima pungente prima del via, che si terrà alle 15.

Da qui in poi si prospettano 5 km di corsa non competitiva, alla conquista del centro città. Una sfilata per le vie di Città bassa, tra le magiche atmosfere di Città Alta e poi lungo il perimetro delle Mura Venete, per giungere infine davanti al Donizetti, dove terminerà la scampagnata. Ma non crediate che sia finita qui: fino alle 17 vi aspettano ristori, divertimento, musica e balli.

Gallery

Per concludere, vi lasciamo una piccola gallery fotografica della scorsa edizione della Babbo Running a Bergamo e rilanciare l’invito alla prossima domenica.