93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home
SPONSORIZZATO

Floreka: imparare la cura di sé e degli altri dall’amore per le piante

Articolo. Dopo lo stop del 2020, torna la mostra mercato dedicata agli amanti di piante, fiori e giardini. Autori come Tiziano Fratus e Francesca Pachetti accompagneranno il pubblico dalla cura della terra al pensiero. Un’occasione per perdersi e ritrovarsi tra edere, rosmarino, basilico in un weekend di fine settembre, sabato 25 e domenica 26. Al Parco Camozzi di Ranica

Lettura 2 min.

Sul tavolo della cucina c’è un barattolino di vetro colmo d’acqua, dentro una talea: resta lì per essere sempre sott’occhio. I suoi progressi sono lenti, lentissimi, diversamente dagli alert che arrivano dal telefono lasciato accanto. La natura tace ma richiede comunque attenzione e cura, secondo i suoi tempi. Le notifiche disturbano, invadono, si fanno sentire. La cura che richiede la natura risulta diametralmente opposta alle richieste di attenzione che richiedono i ritmi della nostra vita. È una cura che non invade, ma sempre presente, fatta di momenti e modi giusti.

La cura è il filo rosso che lega la natura e l’uomo: ecco il tema scelto per questa tredicesima edizione di Floreka, la mostra mercato dedicata alla natura in tutte le sue forme e alle arti creative, che sabato 25 e domenica 26 settembre trova, per la prima volta, casa al Parco Camozzi di Ranica con i suoi stand e un ricco calendario di eventi e appuntamenti dedicati alla cura della natura e alla natura che cura. Tutti a ingresso libero.

Un’edizione che torna dopo uno stop di un anno, ancora una volta frutto dell’idea e della passione dell’Associazione Petali &Parole, che dal 2007 diffonde attraverso la manifestazione Floreka la cultura del verde e la promozione delle buone pratiche.

Un evento durante il quale, tra piante, fiori e creazioni artigianali, si potranno incontrare le parole e i pensieri di autori come Francesca Pachetti, la Raccontadina, che nei solchi della terra che coltiva trova ogni giorno ispirazione per racconti e divagazioni poetiche. Sarà lei domenica 26 alle 10 a condividere con il pubblico di Floreka, accompagnata da Lorita Biffi (dello Spazio terzo Mondo) alcuni passaggi del suo libro “Il giro del cuore in 365 giorni”, ultima uscita dopo il successo de “La raccontadina”, in cui ha raccolto le sue riflessioni che hanno cominciato a rimbalzare sui social, condivise da un gruppo sempre più ampio di amanti della terra e dello scorrere lento delle stagioni.

Tiziano Fratus

Con lei, sempre la mattina di domenica, anche Tiziano Fratus, “il cercatore d’alberi”, che ai giganti fatti di fronde e tronco dedica buona parte della sua produzione letteraria. Ospite a Floreka, l’autore sarà protagonista di un momento di meditazione in natura alle 7,30 del mattino e alle 11,30 presenterà il suo ultimo libro “Sogni di un disegnatore di fiori di ciliegio”, un intreccio di prosa e poesia sempre in dialogo con il mondo vegetale.

In questi ultimi anni, le “parole” hanno trovato a Floreka sempre più spazio realizzando quello che, fin dall’inizio, ormai molti anni fa, è stato uno degli intenti condivisi dalle fondatrici dell’Associazione: realizzare una manifestazione rivolta ad un pubblico vario ed eterogeno per divulgare, nel miglior modo possibile, la “cultura del verde” e i temi riguardanti l’ambiente, la natura, il paesaggio. Avvicinare il maggior numero possibile di persone a temi che di norma sono approfonditi in contesti e per platee di specialisti. È questa, da sempre, la piccola grande sfida di Floreka.

Difatti, sabato 25 non mancheranno anche incontri tecnico-divulgativi, come quello con l’agronomo Mario Carminati, che interverrà sul tema della gestione sostenibile della natura in città, mentre nel primo pomeriggio il giardiniere milanese Sandro Degni offrirà un piccolo workshop dedicato alla cura sostenibile dei piccoli spazi verdi, siano essi balconi o giardini di città, a cui si aggiungerà il contributo degli Architetti Paesaggisti dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (AIAPP), partner della Manifestazione: Simone Zenoni, Presidente di AIAPP Lombardia, incontrerà il pubblico interessato ad approfondire il tema della cura della natura e del paesaggio, in epoca di cambiamenti climatici.

Spazio anche a Monica Botta, paesaggista e progettista di giardini terapeutici, che domenica 26 ci racconterà la sua esperienza di progettazione che affianca in ambito medico la cura, attraverso gli aneddoti raccolti nel suo libro “Caro giardino prenditi cura di me”.

In calendario anche laboratori ed eventi per i più piccoli, a cura di Trentunodi e Mubelab, performance di body painting floreale con Gilberta Vita, il dj set di Michael Cranck alle 19 di sabato e la proiezione del film “La fattoria dei nostri sogni” di John Chester in collaborazione con Lab80 (prenotazione obbligatoria dal sito web) sempre sabato 25, alle ore 20, e il flash mob musicale del duo Podera Guerini, che interverrà a Floreka domenica alle 16. Non mancano spazi di degustazione di prodotti enogastronomici, caffetteria, birre artigianali e area picnic.

Sito Floreka