93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Frutta, verdura e fiori self-service con il pick your own

Guida. Dove praticare l’auto-raccolta dei prodotti stagionali grazie ad alcune aziende agricole nelle vicinanze di Bergamo. In questo periodo soprattutto zucche e mele

Lettura 4 min.

Conoscete la formula pick your own? È una particolare modalità di raccolta self-service che da tempo ha preso piede nel nord Italia. A promuoverla sono le aziende agricole che mettono a disposizione campi, orti e frutteti dove il pubblico può procurarsi autonomamente frutta, verdura e (in primavera) fiori e tulipani.
Tra gli elementi distintivi dell’esperienza di auto-raccolta: aria aperta, un po’ di sana manovalanza e ottimi prodotti biologici km 0.

Naturalmente, prima di avventurarvi in queste caccie al tesoro agricole dovrete informarvi direttamente dal produttore sulle regole da osservare per cogliere frutta, fiori e ortaggi senza danneggiare le piante. Armati di forbicioni e cestini, forniti nella maggior parte dei casi dalla stessa azienda, potrete poi dedicare qualche ora alla raccolta libera.

Oltre ad essere un ottimo spunto per un pomeriggio alternativo, questa pratica fai-da-te comporta discreti vantaggi, tanto per i consumatori – che hanno modo di vedere personalmente i luoghi dove nasce il prodotto, toccarlo con mano e in alcuni casi anche assaggiarlo sul posto – quanto per i proprietari dei terreni. Per questi ultimi la formula pick your own ovvero “prenditi il tuo” significa vendita diretta a prezzi minori, abbattimento dei costi di manodopera e trasporto e, in molti casi, la garanzia di una clientela fidelizzata.

Anche nel nostro territorio sono presenti diverse esperienze di questo tipo dove, a seconda della stagione, è possibile trovare pesche, ciliegie, tulipani, narcisi, zucche e mele. E se il prossimo weekend sarà l’ultima occasione per provare l’ebbrezza della formula PYO prima dell’inverno, abbiamo selezionato alcune delle realtà facilmente raggiungibili da Bergamo che la promuovono con diversi appuntamenti durante l’anno.

Azienda Agricola il Giardino della Frutta – Mele

Ultimo weekend di self-service (tempo permettendo) presso l’Azienda Agricola il Giardino della Frutta di Corna Imagna. Il 26 e 27 ottobre dalle 9 alle 17 sarà infatti l’ultima occasione per racimolare un bel cesto di mele direttamente dal frutteto dell’azienda. Nello specifico, sabato sarà la volta della varietà Fujion, mentre domenica si raccoglieranno la varietà Smeralda.Ma se volete calendarizzare l’appuntamento anche per il prossimo anno sappiate che la raccolta viene inaugurata generalmente verso fine agosto o inizio settembre.

In questo angolo di paradiso è proprio la mela la coltura prevalente, con un frutteto che si estende per circa 20 mila metri quadrati di terreno. Tra le principali varietà prodotte: Royal Gala, Golden, Crimison Crisp, Renetta Canada, Renetta Grigia, Renetta Bella di Bosco, Ruggine, Stark, Fuji, Biancaneve e Morgen.

Presso lo spaccio potrete inoltre acquistare direttamente dal produttore anche patate, cipolle, aglio, zucche, porri, carote, rape, succo di mela, nettare di prugna e pesca, confetture di mela e cannella o di prugne e mele, composte di mele, sciroppo di sambuco e altro. Tutti prodotti rigorosamente biologici e coltivati con metodi naturali, nel pieno rispetto dei ritmi stagionali.
Per arrivare sul posto, consigliamo di impostare il navigatore sulla destinazione via Brancilione a Corna Imagna e lasciare la macchina in un grande parcheggio sterrato prima del ponte, per poi proseguire a piedi secondo le indicazioni del cartello aziendale.

Dove: via Cà Andreane, 3, 24030 Corna Imagna BG
Sito Il Giardino della Frutta

La raccolta della varietà Smeralda
(Foto Il Giardino della Frutta)

Tulipania – Zucche e tulipani

Tulipani in primavera e zucche in autunno per il campo di Tulipania di Terno d’Isola. Durante la bella stagione questa startup ha recuperato un terreno incolto per crearvi un delizioso U-pick in esteso, dove sono fioriti ben 50 mila tulipani. Per l’autunno invece l’area è stata completamente reinventata per accogliere un orto di zucche.

Anche in questo caso, il weekend del 26 e 27 ottobre (dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.20) sarà la vostra occasione per sperimentare la formula pick your own.

Le regole del campo sono poche e semplici: raccogliete solo le zucche già staccate dalla pianta, lasciate dove sono quelle ancora attaccate (devono ancora maturare) e divertitevi a stanarle tra le foglie. Non è necessario portare cestini o forbici: tutto l’occorrente è fornito direttamente dallo staff. Inoltre, il contributo è richiesto solo per i prodotti raccolti, mentre l’ingresso al campo è completamente libero.

Per quanto riguarda le varietà, potrete scegliere tra diverse tipologie di zucche ornamentali o zucche perfette per arricchire le vostre ricette. Insomma, con l’arrivo di Halloween quale occasione migliore per procurarsi una bella e coloratissima zucca? Portate anche i più piccoli: dalle 15 alle 18 di sabato (al prezzo di 12 € comprensivo di zucca) si terrà il laboratorio didattico per creare un quadro autunnale con materiali naturali, mentre domenica dalle 15.30 alle 18.30 si terrà una grande sfilata per nonni e nipotini.

Dove: via Roma, 61, 24030 Terno D’isola BG
Sito Tulipania

Il Campo dei Fiori di Galbiate – Zucche, narcisi e tulipani

Usciamo leggermente dai nostri confini per avventurarci in un altro U-pick in provincia di Lecco. A un’ora di strada da Bergamo, c’è infatti il Campo dei Fiori di Galbiate: un angolo variopinto incorniciato tra le montagne ed il lago che conta su un’atmosfera davvero suggestiva.

Se in primavera il terreno si trasforma in una tavolozza punteggiata di tulipani e narcisi, con l’avvicinarsi di Halloween fanno la loro comparsa le zucche. Tra le varietà edibili troviamo le periformi Butternut, le sfumature grigio-verdi della varietà Mantovana, la buccia bitorzoluta delle Chioggia, il rosso-arancione delle Hokkaido e infine le particolarissime zucche Spaghetti (la cui polpa somiglia per l’appunto alla pasta più iconica della nostra Penisola). Se invece cercate zucche decorative, tra le foglie vedrete sbucare le simpatiche faccine dipinte a mano dei moltissimi esemplari decorati.

L’ultimo appuntamento di auto-raccolta della stagione vi aspetta dal 25 al 27 ottobre dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30. L’ingresso è libero, quindi non serve prenotare: si può accedere liberamente al campo e si pagano solo le zucche raccolte.

Dove: SP 51 n.4, 23851 Galbiate località, 23851 Sala Al Barro LC
Sito Il Campo dei Fiori di Galbiate

Appuntamenti futuri

Per concludere, sempre in provincia segnaliamo alcuni interessanti appuntamenti.

Tra maggio e giugno, apre alla raccolta libera il frutteto dell’Azienda Agricola Fior di Frutta, che gestisce 20 ettari di terreno nella zona dei Campi Bassi a Gorle. Tra i frutti disponibili per la raccolta: ciliegie e pesche in moltissime varietà.

Sito Agricoltura Fior di Frutta

Tra la primavera e l’estate anche il Frutteto Micheletti organizza auto-raccolta in diverse aree: a Spirano (con raccolta di pesche tra inizio luglio e metà agosto), a Bolgare (con raccolta self-service di ciliegie e albicocche tra fine maggio e inizio luglio) e Tavazzano (da maggio a giugno per le ciliegie, da giugno a metà luglio per le albicocche e dai primi di luglio fino ai primi di agosto per pesche e nettarine).

Sito Il Frutteto Micheletti

Infine, promuove la raccolta diretta anche l’Azienda Agricola Sant’Anna, dividendosi tra Valbrembo e la Valle di Astino. Qui durante i fine settimana del periodo estivo e primaverile è possibile raccogliere ciliegie e pesche.

Sito Frutta Sant’Anna