93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Millegradini, torna la camminata non competitiva più amata di Bergamo tra novità e riconferme

Articolo. Si svolgerà nel weekend del 17-19 settembre con una formula “a prova di assembramento” che gli organizzatori stanno mettendo a punto. Ci sarà anche la “Millegradini dello Spirito”, percorso ad hoc tra i luoghi di culto e di bellezza

Lettura 3 min.
La Scaletta dello Scorlazzino

Quanto ci mancava la Millegradini. Una manifestazione podistica unica per tanti motivi. Innanzitutto si svolge a Bergamo, città che adesso tutti associano al Covid e alle sue tragiche conseguenze ma che da sempre è una delle più bei capoluoghi d’Italia, con le sue Mura venete cinquecentesche che dal 2017 sono diventate Patrimonio dell’umanità.

In secondo luogo perché la camminata si snoda tra splendidi luoghi sia della città bassa che alta raggiungibili, a seconda della preparazione e della voglia di ciascun partecipante, percorrendo le storiche scalette che sono tantissime, si inerpicano lungo le antiche vie d’accesso al borgo medievale e aprono ai camminatori scorci incantevoli sulla pianura.

E, per finire, la città è punteggiata da musei, ville, chiese, parchi e monumenti che, nei giorni e negli orari della Millegradini, sono aperti e accessibili ai partecipanti gratuitamente o a prezzo promozionale. “Scuse” perfette per fare una sosta riempiendosi occhi e cuore di arte e bellezza. Dunque una camminata ideale che mescola sport e cultura, da fare con gli amici o con la famiglia.

Proprio grazie a questi punti di forza l’ultima edizione della manifestazione prima della pandemia raccolse oltre 10.000 partecipanti e anche lo scorso anno, pur nella sua edizione “virtuale” (senza una data e un percorso predefinito), ha raggiunto i 4.600 iscritti.

Ora la Millegradini sta per tornare: gli organizzatori hanno annunciato che l’11ma edizione si terrà nel fine settimana dal 17 al 19 settembre e, oltre a riproporre alcuni elementi apprezzati negli scorsi anni, ha in serbo importanti novità per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti.

Come funziona quest’anno

Non ci saranno nemmeno in questa edizione dei percorsi predefiniti segnalati da frecce e cartelli. Proprio per evitare possibili assembramenti alla partenza, lungo il percorso o nei luoghi visitabili i partecipanti potranno scegliere liberamente da dove partire e che percorso compiere, magari tenendo sott’occhio l’elenco di tutti i punti di interesse che gli organizzatori riuniranno in un’unica mappa.

Per facilitare l’organizzazione di un itinerario saranno segnalate tre diverse aree all’interno della mappa che raggruppano i luoghi che si prestano ad essere raggiunti con un’unica camminata. La mappa sarà visibile e scaricabile dal sito di Eppen già nelle prossime settimane.

La novità invece è che i giorni a disposizione per compiere la camminata sono tre: venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 settembre. Con lo stesso tagliando di iscrizione (del costo di € 7,50) sarà possibile accedere a tutti i punti convenzionati (gratuitamente o a prezzo di favore) in ogni giorno della manifestazione, dando così la possibilità a ciascun partecipante di organizzare itinerari multipli su più giorni.

La maglia dell’edizione 2021

Le iscrizioni apriranno sabato 4 settembre (modi e luoghi saranno comunicati più avanti): ad ogni iscritto sarà consegnato il tagliando per l’ingresso ai luoghi visitabili e la ricercatissima maglia della Millegradini, quest’anno blu e verde acqua.

La maglietta ufficiale dell’’edizione 2021

La “Millegradini dello Spirito” e la Zerogradini

Altra novità in cantiere sarà l’originale “Millegradini dello Spirito”, ideata dalla Fondazione Don Andrea Spada con il sostegno della Fondazione della Comunità bergamasca: sarà una mappa ragionata per valorizzare i luoghi artistici carichi di spiritualità di Bergamo Alta e creare un percorso permanente da lasciare alla città anche dopo la manifestazione. L’iniziativa è nata per celebrare la memoria di Don Andrea Spada, giornalista e sacerdote scomparso nel 2004 che per cinquant’anni ha saputo raccontare con perspicacia e delicatezza Bergamo e i bergamaschi sulle pagine del quotidiano L’Eco di Bergamo.

Via Porta Dipinta e la chiesa di San Michele al Pozzo Bianco

Tra le gradite conferme troviamo la Zerogradini, il servizio che si rivolge in particolare a persone con difficoltà motorie e sensoriali: ci saranno navette, particolari punti di ritrovo e personale pronti per aiutare i gruppi offrendo a tutti la consueta assistenza. Per promuovere al meglio la Zerogradini tra le associazioni sarà presentato e diffuso un video che raccoglie gli interventi dei protagonisti della nell’atipica edizione del 2020.

La gara per i runners

Si farà, e non poteva essere altrimenti vista l’attesa tra i runners, la gara agonistica BCT Bergamo City Trail organizzata dai Runners Bergamo. Incrociando le dita, tornerà nella versione tradizionale con la gara CSI a coppie e individuale e il mitico Gran Premio della Montagna disputati su 16 km e 1.000 metri di dislivello. Per questa gara le iscrizioni apriranno già lunedì 2 agosto sul sito dei Runners Bergamo.

Per tutte le informazioni e per rimanere aggiornati sulle novità vi invitiamo a seguire le pagine Facebook e Instagram della Millegradini e il sito millegradini.it.

La Millegradini è ideata dall’Oratorio del Seminarino e dall’Unione Ex Alunni del Seminarino della Parrocchia della Cattedrale di Bergamo, con l’organizzazione di ASD Steel Triathlon, C.S.I. di Bergamo, Runners Bergamo, Senzacca lavoro di comunità, Cooperativa Città Alta in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Bergamo, inserita nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità e sostenuta da L’Eco di Bergamo e da Eppen.

Sito Millegradini

Approfondimenti