93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Sabato
5
Ottobre

Metafotografia: dentro e oltre il medium nell'arte...

Un progetto espositivo che coinvolge l'avanguardia fotografica contemporanea italiana, dalla sua concezione classica fino alle telecamere di sorveglianza.

EVENTO CONCLUSO

 Dal 5 ottobre al 3 novembre, presso BACO, sarà possibile visitare la mostra di Metafotografia. Dalla vittoria dello Spettacolo predetta da Debord, attraversando il postfotografico di Fontcuberta, due generazioni si pongono il quesito di quale sia la natura dell’immagine alla luce di un cambio di paradigma visuale combinato con i cambiamenti sociali e tecnologici che lo hanno accompagnato.  Gli artisti coinvolti nel progetto sono: Giulia Flavia Baczynski, Alessandro Calabrese, Paolo Ciregia, Giorgio Di Noto, Irene Fenara, Simone Monsi, Maurizio Montagna, Caterina Morigi, Alberto Sinigaglia, Lamberto Teotino, The Cool Couple e Alba Zari. 

Le nuove tecnologie hanno solo accelerato il processo di rinnovamento del linguaggio fotografico. Qualche artista ha ibridato la fotografia con video e computer grafica, con linguaggi non visivi e con piattaforme informatizzate, con metodologie in uso alle scienze etno-antropologiche. Ma siamo ancora molto distanti da un’oltrefotografia, ovvero da una via per comprendere più in profondità la nostra natura e i nostri sviluppi futuri. La macchina fotografica sarà il corpo stesso, l’atmosfera che lo contiene, una preveggenza, una visione estatica indotta dall’interno? La tecnologia è necessaria per estendere la visione, o tutto parte dall’interno senza bisogno di induzioni esterne? Dovremmo andare oltre l’area di interazione della computational photography, quella predetta dal film Blade Runner nel 1982, con la macchina fotografica Esper. Per evolvere servirà un medium più sottile. Il visibile è già stato tutto mappato e nulla è rimasto da fotografare ormai? Google e gli innumerevoli archivi del mondo mostrano tutto ciò che esiste ed è visibile? Sarà vero che noi umani fino a ora siamo riusciti a vedere solo il 4% della materia esistente? Abbiamo miliardi di fotografie eppure non è ancora stato individuato e colto il restante del mondo. Il 96% è classificato in parte come materia oscura, in parte con l’energia oscura. Cosa intendiamo allora quando parliamo di fotografia? 

Organizzatore

BACO - Arte Contemporanea

Via Arena 9, Domus Magna, Città Alta Bergamo, Bergamo

327 302 0034

Data e Ora

Inizio: sabato 5 ottobre 2019 09:00

Fine: domenica 3 novembre 2019

Luogo e località

Bergamo, Via arena 9