93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Giovedì
28
Gennaio

Massimo Sandal: La malinconia del mammut

Al via la nuova stagione d’incontri organizzati dall’Associazione BergamoScienza: questa sera ospite lo scrittore e giornalista scientifico che inaugurerà il ciclo di incontri con l’autore (E) LEGGERE LA SCIENZA.

EVENTO CONCLUSO

Al via la nuova stagione d’incontri organizzati dall’Associazione BergamoScienza dedicati ai temi più contemporanei e accattivanti della scienza e dell’attualità per un pubblico sempre più curioso e appassionato di scienza, in programma da gennaio a settembre 2021, con dirette streaming sui canali social della manifestazione, il giovedì alle 18,30.

Giovedì 28 gennaio, Massimo Sandal inaugurerà il ciclo di incontri con l’autore (E) LEGGERE LA SCIENZA: scrittore e giornalista scientifico, classe 1981, Sandal presenterà il suo ultimo libro La malinconia del mammut. Specie estinte e come riportarle in vita (Il Saggiatore 2019).
Draghi, ciclopi, giganti, unicorni, fenici. Quando gli antichi si imbattevano in resti di animali sconosciuti, subito li attribuivano a creature fantastiche. Poi gli scienziati hanno dimostrato che si trattava solo di fantasie ancestrali: i mostri non esistono, oggi lo sappiamo tutti; eppure la spiegazione che gli studiosi hanno dato di quei reperti è stata addirittura più terrificante: prima di noi, una miriade di altri viventi abitava il nostro pianeta, ma ora non ci sono più. Sulla Terra, infatti, nulla è per sempre. 
Nella Malinconia del mammut Sandal racconta la grande storia delle estinzioni, da quella del Permiano fino alla «sesta», che ci coinvolgerà, ciò che significa per noi e per il nostro rapporto con la natura, e i modi in cui stiamo provando a riportare in vita specie scomparse da anni o addirittura secoli. Racconta di terre scomparse, oceani di fuoco e meteoriti precipitati dal cosmo, ere abitate da microscopici organismi, piante spaventose e animali straordinari come il dodo, il tilacino, la tigre dai denti a sciabola, i dinosauri. 
Come in un gigantesco museo di scienze naturali in cui tutto d’improvviso torna in vita, assistiamo alla resurrezione di uno stambecco dei Pirenei scomparso cento anni fa attraverso campioni di cellule conservate in azoto liquido, alla «costruzione» di un antico uro per mezzo di incroci tra specie simili a quella estinta, all’inaugurazione di un vero e proprio Jurassic Park in Russia e ai tentativi ambiziosi, talvolta folli, di riportare in vita il nostro animale preistorico preferito: il mammut, fonte di ispirazione per scrittori e artisti, idolo dei bambini e oggetto dei desideri degli scienziati. Nell’ultima sala di questo bizzarro museo ci siamo noi, la specie dominante e invincibile; oppure soltanto la prossima a scomparire.
Gli autori di (E) LEGGERE LA SCIENZA dialogheranno con il Segretario Scientifico dell’Associazione BergamoScienza, Nicola Quadri, giornalista e comunicatore scientifico.

Al via quindi un ciclo di conferenze e presentazioni di libri, che vedrà la partecipazione di volti noti e apprezzati del panorama scientifico italiano e giovani divulgatori. Duranti gli incontri si affronteranno – fra scienza, comunicazione e filosofia – i grandi temi del nostro tempo, con uno sguardo rivolto non solo al passato ma anche e soprattutto al futuro: pandemia e scienza, chi dovrebbe parlare sui media e in che modo (Edoardo Boncinelli, 21 gennaio); le nuove e antiche estinzioni che hanno segnato e segneranno la storia del nostro pianeta (Massimo Sandal, 28 gennaio); l’importanza della matematica e dei numeri nella comunicazione politica e sociale (Piergiorgio Odifreddi, 11 febbraio); gli sviluppi degli OGM grazie alle nuove biotecnologie (Stefano Bertacchi, 18 febbraio); la fisica del viaggio interstellare (Amedeo Balbi, 11 marzo); l'evoluzione dell'uomo vista con un occhio speciale alle migrazioni e alla loro importanza (Andrea Brunelli, 18 marzo), questi sono solo alcuni degli appuntamenti previsti.

E ancora, gli incontri a cura del Comitato Giovani e delle realtà territoriali che da anni collaborano con Bergamoscienza e l’immancabile appuntamento con la sperimentazione nei 5 laboratori interattivi a tema ambiente, matematica, salute, robotica e spazio proposti da alcune delle migliori realtà divulgative italiane: SuperEvolotto. La lotteria dell’evoluzione; La numeroteca. Storie di numeri e matematici;  Scaccolo Matto; Robotic (R)evolution. The Incredible Machine; Facciamo Spazio! Come smontare un Sistema Solare.
I laboratori sono rivolti agli alunni della scuola primaria (6-10 anni) e attivi da lunedì 25 gennaio con prenotazione sul sito bergamoscienza.it

Evento in diretta sui canali social di BergamoScienza.
Facebook | bergamoscienza 
YouTube | bergamoscienza
Twitch | bergamoscienza

 

 

Informazioni

prezzo Accesso libero, prenotazione obbligatoria
email: info@bergamoscienza.it
Visita il sito
Telefono : 035 215992

Organizzatore

BergamoScienza

Bergamo

035215992

Data e Ora

Inizio: giovedì 28 gennaio 2021 18:30

Fine: giovedì 28 gennaio 2021 19:30

Luogo e località
evento online

Bergamo