93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Giovedì
25
Luglio

Truciolo e il lupo

Nona edizione di Legno Vivo, storie di Gioppino ed altre teste di legno. Oggi "Truciolo e il lupo". Non è mai troppo tardi, come affermava il Pinocchio di Collodi, per ritornare bambini.

«Com’ero buffo quando ero un burattino! E come ora son contento di essere diventato un ragazzino perbene!». La citazione è del 1883 ed è parte del testo del celeberrimo Pinocchio di Carlo Collodi. Racchiude il senso della rassegna “Legno Vivo”, organizzata con il patrocinio di Promoserio, Le Cinque terre della Val Gandino e dei Comuni di Casnigo, Leffe, Gandino, Ponte Nossa, Cazzano S.Andrea e Clusone. Siamo alla nona edizione ed ancora una volta, lungo l’intera estate verranno proposti spettacoli “tra piazze e palazzi” per rinnovare il dialogo infinito con un pubblico di ogni età. Grazie alla direzione artistica di Virginio Baccanelli, che di “Legno Vivo” è l’ideatore, sei diversi appuntamenti (tutti ad ingresso libero) verranno proposti dal 22 giugno al 24 agosto in vari centri della ValSeriana. “I burattini - spiega Baccanelli - consentono un’interazione diretta con i bambini, senza la virtualità imperante di smartphone e tablet. Un’iniezione di socialità positiva che meri- ta di essere valorizzata”. Ospiti quest’anno saranno le compagnie Ivano Rota di Cantù (Como) e Corniani di Mantova, che celebrerà proprio in ValSeriana i propri 80 anni di attività. Proporrà uno spettacolo in cui interagiranno papà Maurizio ed il figlio Cesare. Il messaggio è proprio questo: i burattini raccontano storie e valori senza tempo e senza età, da trasmettere di generazione in generazione. Non è mai troppo tardi, come affermava il Pinocchio di Collodi, per ritornare bambini.

Giovedì 25 Luglio: Truciolo e il lupo

Ivano Rota crea il personaggio di “Truciolo”, maschera-burattino ufficiale di Cantù, la sua città, che riprende la tradizione delle botteghe di falegnameria brianzole. Lo spettacolo narra un’antica leggenda ambientata a Torno, sul lago di Como. L’animale, ultimo superstite della sua razza, è in- sidiato dal terribile cacciatore Magaldo. Esso imprigiona tutti gli animali (uccellini, scoiattoli ecc.) e vorrebbe fare lo stesso con il lupo, servendosi di trappole, anche magiche, dategli da sua cugina, la strega della Val Cavargna. Chiamato sulle terre del lago dalla vicina Brianza, Truciolo approda nella piccola Torno a bordo di una Lucia, tipica imbarcazione di pescatori. Ci sarà un lieto fine?

Scuola Materna (anche in caso di maltempo)

Contatti

Telefono: 338.5336162
Email: [email protected]

VISITA IL SITO

Data e Ora

Inizio: giovedì 25 luglio 2024 21:00

Fine: giovedì 25 luglio 2024 23:00

Giorni di apertura
L
M
M
G
V
S
D
Documenti

Locandina

Luogo
Scuola materna

Gandino, Via Cavalieri di Vittorio Veneto