93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Giovedì
9
Settembre

Ninna Nanna … Altre Storie

In scena per il Festival Internazionale del Teatro di Gruppo “Segnali Experimenta", Gianfranco Bergamini con storie che coprono tre momenti della sua vita.

EVENTO CONCLUSO

Trenta pagine, scritte durante questo maledetto lockdown, che completano i “frammenti da un possibile monologo” presentati lo scorso anno. Sono storie che coprono tre momenti della mia vita: l’infanzia con il lungo racconto iniziale della mia disastrosa permanenza in colonia; la pubertà con la frequentazione della cascina di mia madre; l’adolescenza con le vacanze dagli zii e, di seguito, l’istituto magistrale, l’occupazione e il movimento studentesco, per arrivare - nell’ultima storia - alla mia grande passione per i viaggi. Si parte con l’odiato Ospizio Bergamasco Marino, un mostruoso edificio tentacolare che aveva ingurgitato, in oltre cent’anni, intere generazioni di bambini del proletariato e dove avevo vissuto i miei primi drammi esistenziali. C’è la cascina Melli, un luogo fra i più belli della mia infanzia - dove aveva vissuto mia madre - con la sua meravigliosa ortaglia, la fienagione e il lavoro nei campi.
Ci sono i canonici momenti di aggregazione della scuola e dell’oratorio, che ricordo nelle storie brevi de “Il bacio” e di “Ping pong”: la mia iniziazione all’amore e la mia passione per il tennis da tavolo. Ci sono le vacanze, spensierate e indimenticabili, dagli zii, a zonzo per la campagna bresciana, tra fontanili, campi di cocomeri, “bele tuse” e cucina contadina. E ci sono io che cresco, diventando il più alto della classe, e le magistrali, dietro la stazione dei pullman, con tante splendide ragazze e io che mi vado a innamorare della profe di latino. C’è la rivolta studentesca e l’occupazione con tutto l’armamentario del caso: eschimo, kefiah e basco. C’è Il diploma magistrale, in ritardo di un anno per la mia bocciatura e la nomina a maestro, l’anno seguente, per il sollievo dei miei genitori. Ci sono i viaggi, con amori e amici vari, 30.000 chilometri in giro per Europa, dalla Grecia e Croazia alla Francia, passando per la Germania, il Belgio, l’Olanda, su fino a Danimarca, Norvegia e Svezia. E c’è, infine, il mio terribile rimpianto per il tempo andato, poiché - come dice Dylan - “devi aver cura dei tuoi ricordi perché non puoi riviverli di nuovo”.

Di e con: Gianfranco Bergamini
Luci e audio: Simone Moretti
Montaggio scenico e regia: Gianfranco Bergamini
Durata: 75'
Prenotazione obbligatoria - posti limitati da 60 a 100 utenti 

È necessario presentarsi alle serate con la mascherina, poiché gli eventi sono realizzati nel rispetto delle normative vigenti Covid 19. Necessario essere muniti di Green Pass.
In caso di pioggia gli spettacoli saranno spostati presso il “Tendone” in zona scuola media - impianti sportivi in via dei Bersaglieri nel Quartiere Michelangelo.

 

Foto Merisio

Informazioni

prezzo Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
email: laboratorioteatrofficina@gmail.com
Visita il sito
Telefono : 340.4994795

Organizzatore

Laboratorio Teatro Officina

Urgnano

035/891878

Data e Ora

Inizio: giovedì 9 settembre 2021 21:00

Fine: giovedì 9 settembre 2021 22:30

Documenti

Locandina

Luogo e località
Rocca Albani

Urgnano, Piazza Rocca