93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home
SPONSORIZZATO

“iShape my future”: gli Open day di iSchool per scoprire la “Scuola del futuro”

Articolo. Il primo appuntamento sarà domani, sabato 23 ottobre: un tour nella scuola paritaria per scoprire le realtà di iSchool Middle (secondaria di 1° grado) e iSchool High (Licei linguistico, Scienze applicate, Scienze umane e Istituti alberghiero, tecnico informatico, Grafica e Comunicazione). Raccontate da insegnanti, studenti ed ex studenti

Lettura 3 min.

In un tempo di profondo cambiamento, una scuola non può essere più come la immaginavamo in passato. E difatti iSchool non è solo una scuola. Per comprendere al meglio questa realtà formativa che guarda al futuro ma con uno sguardo lucido sul presente, la scuola paritaria di via Ghislandi 57, a Bergamo, apre le porte con una serie di Open day. Per permettere a tutti di conoscere le sue diverse sfaccettature, “iShape my future”, questo il titolo dell’iniziativa, inizierà domani, sabato 23 ottobre, dalle 10 alle 17. Con il racconto di chi quotidianamente vive o ha vissuto la scuola da insegnante, studente o ex studente: tra le aule, i laboratori didattici e il sistema educativo iSchool.

Sperimentazione, confronto, ricerca ed espressione: iSchool è infatti il luogo dove ogni studente può sentirsi libero di essere sé stesso, sviluppare la propria unicità e plasmare il proprio futuro. La strutturazione delle aule (spazi accoglienti e vivibili, pensati per un apprendimento piacevole), la tecnologia come strumento quotidiano attraverso i device che vengono dati in dotazione agli studenti e l’attenzione a sostenibilità, ambiente e sicurezza sono alcuni dei capisaldi di iSchool Middle (secondaria di 1° grado) e iSchool High (Licei linguistico, Scienze applicate, Scienze umane e Istituti alberghiero, tecnico informatico, Grafica e Comunicazione).

iSchool è un istituto scolastico green, con la colonnina per la ricarica dei mezzi elettrici, le fontanelle di acqua potabile per la ricarica delle borracce, la serra e l’eliminazione della plastica dalle macchinette. Alla base c’è una visione di futuro in continua mutazione e dei punti cardine peculiari che verranno raccontati proprio il 23 ottobre, come il “sistema iSchool” e il “metodo iSchool”, gli indirizzi e le attività della “Scuola del futuro”. Ai partecipanti verrà lasciato il piacere della visita agli spazi dedicati all’apprendimento e della scoperta della didattica – con l’ampio spazio dedicato alle tematiche ambientali e ai cambiamenti climatici all’interno del percorso di studi e di crescita di tutti gli studenti.

Negli appuntamenti successivi ci sarà invece spazio per laboratori, lezioni-prova di varie discipline, attività sportive. Verranno anche illustrate le collaborazioni che iSchool costruisce anno dopo anno, per nutrire l’apprendimento degli studenti non solo di nozioni teoriche ma anche di esperienze pratiche, dentro o fuori la scuola. Un impegno che si concretizza nel legame con il territorio e con il mondo dell’impresa attraverso l’attenzione all’orientamento e alla creazione di opportunità di inserimento lavorativo per i ragazzi.

I valori

Abbiamo parlato di iSchool con Valentina Fibbi, titolare insieme a Francesco Malcangi.

EP: Quali sono i valori portanti di iSchool?

VF: I temi e I valori che hanno accompagnato iSchool dalla sua nascita sono quelli che nel nostro codice etico abbiamo riassunto in sette termini che guidano tutte le nostre scelte educative: trasparenza, innovazione, inclusione, efficacia, relazione, passione, bellezza e creatività. Sono valori su cui riflettiamo di giorno in giorno, che evolvono e si adattano a una scuola e a una società che è sempre in movimento.

EP: Partiamo dal primo, Trasparenza.

VF: Significa avere un approccio alle relazioni e alla comunicazione fondato su chiarezza, veridicità̀, proattività̀ per promuovere fiducia, collaborazione e assunzione di responsabilità̀ da parte di tutti i diversi componenti della comunità̀ scolastica.

EP: Innovazione.

VF: Ovvero investire su nuovi metodi di insegnare e di apprendere, anche sfruttando le opportunità̀ offerte dalle tecnologie, per aumentare l’efficacia formativa, preparare al futuro, offrire nuove opportunità̀.

EP: Viene poi l’Inclusione.

VF: Riconoscere l’unicità̀ di ogni studente, personalizzare e individualizzare la didattica per ottenere la massima valorizzazione delle potenzialità̀ di ogni allievo, vedendo la diversità̀ come risorsa e ricchezza: è un aspetto fondamentale per una scuola calata nel presente.

EP: Efficacia.

VF: Vogliamo proporre un modello didattico rigoroso e ambizioso ed essere capaci di attuarlo attraverso un sistema organico di gestione.

EP: Tutto questo passa anche da un altro valore molto importante, la Relazione.

VF: Ascolto empatico, dialogo, attenzione all’intreccio esistente tra dimensione cognitiva, affettiva ed emotiva, e un rapporto tra insegnanti e famiglie caratterizzato da attiva collaborazione, fiducia, valorizzazione e rispetto dei reciproci ruoli sono aspetti fondamentali che rendono centrale la relazione insegnante-studente. In iSchool la relazione anche con il territorio e il mondo dell’impresa attraverso collaborazioni trasversali ai vari indirizzi.

EP: Quindi anche motivare gli studenti, cioè infondere loro Passione.

VF: Il lavoro e lo studio non si devono fondare solo su necessità, dovere e abitudine. Bisogna essere spinti dalla passione per il valore della formazione e quindi trasmetterla agli studenti.

EP: Queste sono parole che si sentono poco di solito a scuola: Bellezza e Creatività.

VF: La capacità di riconoscere e apprezzare la bellezza e di pensare in modo creativo sono competenze emotive e cognitive fondamentali nella vita di una persona. E vanno coltivate con attenzione nel processo educativo.

EP: Infine possiamo chiederle come mai avete deciso di inserire nel percorso di studi dei ragazzi temi come il cambiamento climatico?

VF: Sarebbe stato impossibile non farlo: l’obiettivo è quello di formare cittadini che conoscano la realtà che li circonda e sappiano interagire al suo interno. Frequentando temi di attualità il percorso scolastico acquisisce senso. Il cambiamento climatico è solo uno dei temi di attualità trattati, per iSchool la scuola è l’opportunità per alimentare il confronto su temi chiave della contemporaneità e lo fa attraverso iniziative, ospiti e dibattiti aperti all’intera comunità.

Partecipare agli Open Day

Gli Open Day di iSchool sono gratuiti e aperti a tutti, il tour si terrà in presenza presso la sede di via Ghislandi 57. Per partecipare è richiesta l’esibizione del Green Pass. È possibile inoltre prenotare delle visite riservate – nelle date degli Open Day, anche in orari diversi – e per chi non la possibilità di partecipare dal vivo iSchool mette a disposizione dei colloqui via webcam con un tour virtuale dell’istituto.

I prossimi appuntamenti in programma sono domenica 07 novembre, sabato 20 novembre, domenica 19 dicembre e sabato 15 gennaio 2022. Le visite riservate possono essere prenotate sul sito iSchool mentre i colloqui virtuali al numero di telefono 035 219292 o scrivendo a info@ischool.bg.it.

Sito iSchool

Approfondimenti