La formazione per allenare le soft skill

La velocità con cui ricerca e tecnologia cambiano l’ambito in cui ciascuno di noi lavora e opera impone una continuità al percorso della propria formazione. Eppure risulta difficile, in un’azienda, motivare gli investimenti nella formazione non strettamente “tecnica”, come è quella per le competenze trasversali. In questo articolo la risposta alle domande che si presentano a chiunque voglia investire sulla formazione delle soft skills.

Lettura meno di un minuto.

Ma che cosa sono le competenze. E come fare a riconoscerle se il ritmo con cui la tecnologia propone soluzioni sempre più avanzate e innovative fa apparire le competenze di ieri già obsolete e superate?Skille nei suoi approfondimenti settimanali ha dedicato alle soft skills ampi articoli, ciascuno ne ha sottolineato l’importanza nella vita aziendale, collegandole a situazioni ben definite e alle dinamiche più generali dell’interazione.
Si è parlato, ad esempio, di come gestire le riunioni e di come raccogliere i suggerimenti dei dipendenti, ma anche di idee e strumenti per affrontare problemi generali legati alla condivisione, all’engagement, all’esercizio della leadership, alla meritocrazia ecc.

Si è parlato, ad esempio, di come gestire le riunioni e di come raccogliere i suggerimenti dei dipendenti, ma anche di idee e strumenti per affrontare problemi generali legati alla condivisione, all’engagement, all’esercizio della leadership, alla meritocrazia ecc.

A questo punto non resta che questa domanda: quali caratteristiche deve avere una formazione orientata allo sviluppo e al mantenimento delle soft skills, se un buon livello di queste abilità incide molto positivamente su processi e risultati aziendali?
Fare formazione è perciò molto utile, ma come fare? Come si possono allenare le soft skills? E come si possono rilevare gli esiti di questo tipo di formazione?
Sono le domande a cui risponde il nuovo approfondimento di Skille attraverso il longform preparato dal nostro esperto Luca Mori. Una guida e un insieme di consigli molto pratici per provare ad affrontare le domande che inevitabilmente si presentano a chiunque voglia investire sulla formazione delle soft skills.

Leggi altri articoli
Vendere all’estero diventa digitale. Le strategie per le imprese
Le nuove dinamiche commerciali emerse come conseguenza del virus imporranno sempre più strumenti digitali per creare e gestire strategie commerciali interne e globali. Occorre ...

Gli standard per pulire l’aria: competitive le nostre imprese
Gli impianti di depurazione necessari in ogni settore. Serve la capacità di elaborare il progetto adeguato. L’impegno della LM Tecnologie dell’aria di Grumello. Produce ...

Le frasi fatte sono false, non aiutano le soft skill
Ci sono frasi fatte e modi di dire che non aiutano a coltivare le soft skills in azienda. Creano falsi saperi. E proprio perché ...

La formazione per allenare le soft skill
La velocità con cui ricerca e tecnologia cambiano l’ambito in cui ciascuno di noi lavora e opera impone una continuità al percorso della propria ...