93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Venerdì
24
Settembre

Il ruolo degli Osservatori Culturali

Prosegue il ciclo di incontri di ArtLab, proposto da fondazione Fitzcarraldo, un confronto sulla rinnovata esigenza di adozione di modelli conoscitivi per comprendere e individuare problemi e questioni urgenti.

EVENTO CONCLUSO

Tra i vari settori dell’economia certamente quello culturale è stato tra i più interessati dalle chiusure e dalle restrizioni imposte sin dall'inizio della pandemia dal contenimento della diffusione virale. A fronte di questo evento così dirompente, l'attenzione politica e mediatica sui diversi effetti che stanno mettendo a rischio il futuro del settore culturale, già fragile prima della pandemia, così come la recente approvazione della legge nazionale di riconoscimento del lavoro culturale e la riapertura dei lavori parlamentari sulla proposta di legge di istituzione di un “Sistema nazionale a rete degli osservatori dello spettacolo” creano le condizioni per un confronto sulla rinnovata esigenza di adozione, da parte dei decision maker ai vari livelli di governo, di modelli conoscitivi che permettano di comprendere e individuare problemi e questioni urgenti da affrontare e sul come oggi uno strumento di osservatorio culturale debba evolvere per rispondere alle necessità di impostare policy operabili ed efficaci. La sessione rappresenta il momento di restituzione pubblica degli incontri svolti la mattina.

Cos'è ArtLab?
Territori, Cultura, Innovazione è la piattaforma indipendente italiana dedicata all'innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali. Promossa nel 2006 da Fondazione Fitzcarraldo, si basa su una rete di oltre 40 partner che comprende reti europee, agenzie e istituti culturali di diversi Paesi, amministrazioni pubbliche, agenzie territoriali, fondazioni, imprese, istituzioni, università, organizzazioni professionali.

La seconda tappa nella nostra città – realizzata in collaborazione con il Comune di Bergamo – guarda al futuro post-Covid, riflettendo sul ruolo chiave della cultura come fattore trasversale a tutti gli ambiti della società. Sono tanti i temi che saranno affrontati, insieme a partner e ospiti, italiani e internazionali, in una serie di incontri, oltre 20 eventi, aperti a tutti e alcune sessioni su invito. Si parlerà di sostenibilità della cultura e del turismo, del ruolo delle biblioteche decentrate e dei musei, dell’evoluzione del lavoro culturale alla luce delle trasformazioni socio-economiche in atto, fino a dare uno sguardo alla Comunità Europea e alle sue indicazioni in materia.

Modalità di svolgimento: 
L’edizione di ArtLab Bergamo si svolgerà in modalità mista, quasi tutti gli appuntamenti si terranno in presenza a Bergamo in sedi dislocate tra la Città Alta e la Città Bassa, e saranno fruibili gratuitamente all’interno della pagina di programma sul sito di ArtLab.

I posti disponibili per gli eventi in presenza sono limitati, l’iscrizione è obbligatoria e disponibile dal 6 settembre 2021. Tutti gli eventi saranno trasmessi in streaming e fruibili sul sito di ArtLab.

Partecipare in presenza:
Per partecipare in presenza sarà necessario iscriversi e presentare il Green Pass. Le iscrizioni ai panel saranno aperte online il 6 settembre prossimo. Maggiori informazioni logistiche per le diverse sedi saranno disponibili a breve.

Partecipare in streaming:
Tutti gli appuntamenti saranno disponibili in live streaming sulle pagine dei relativi appuntamenti; si ricorda di iscriverti alla Community per accedere alla chat, al networking e scaricare documenti di approfondimento esclusivi.

Informazioni

email: artlab@fitzcarraldo.it
Visita il sito
Telefono : 3312285350

Organizzatore

Fondazione Fitzcarraldo

Bergamo

011 5099317

Data e Ora

Inizio: venerdì 24 settembre 2021 15:00

Fine: venerdì 24 settembre 2021 16:00

Luogo e località
Sala Galmozzi

Bergamo, Via Torquato Tasso, 4