93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Sabato
21
Maggio

L'inguaribile voglia di vivere

Convengo incentrato sulle malattie croniche e disabilità, riflessioni ed esperienze.

EVENTO CONCLUSO

L’incontro è organizzato dall’Associazione Italiana Parkinsoniani sezione di Bergamo in collaborazione con il CSV, con il patrocinio del  Comune di Bergamo, con il sostegno della Fondazione della  Comunità Bergamasca, del  Panathlon e di Edil Service Gru. La prima edizione si è svolta il 6 giugno 2015  e, quello che doveva essere un momento unico, è diventato un incontro annuale che ogni volta raccoglie un numero crescente di partecipanti. Sono state quindi realizzate 7 edizioni (dal 2015 al 2021). Pazienti e familiari hanno spesso difficoltà ad accettare la disabilità e la malattia, specie se cronica, così come il progressivo peggioramento nel tempo.

Alla condizione di precaria salute a volte si sommano il senso di inutilità, di rabbia, di disperazione e si cerca rifugio nell’isolamento. La malattia, invece, va accettata conosciuta e affrontata. Troppo spesso infatti della malattia e della disabilità si osserva solo dal lato peggiore. Con questi incontri vogliamo evidenziare che in ogni caso anche in situazioni di difficoltà è possibile trovare degli spunti positivi. In certe situazioni infatti la malattia può essere vista come risorsa e come valenza positiva, ci fa apprezzare il valore della salute, ci induce alla solidarietà, favorisce la coscienza di noi stessi e del nostro corpo, ci fa ricordare il valore della salute e ci rammenta che la vita è fugace, ci costringe a meditare ci esorta a renderci più disponibili per l'altro, ci fa riavvicinare le persone. Nel corso del convegno non si parlerà, quindi, di medicine e terapie, ma affronteremo la malattia da una differente prospettiva.

Con alcuni esempi concreti di vita, vogliamo proporre la situazione di malattia non come semplice rassegnazione o, peggio,  compatimento e autocommiserazione, ma come condizione che non impedisce, anzi stimola, una vita in cui si possa ancora raccogliere sfide e mettersi a disposizione degli altri. Verranno presentate testimonianze di  situazioni in cui la malattia o la disabilità hanno comportato una trasformazione della vita con un’apertura verso gli altri, in alcuni casi con impegno nel sociale e, soprattutto, apprezzamento per il dono della vita, che, al di là di ogni problema, vale certamente essere vissuta.

Tra le varie testimonianze ci sarà ance quella della campionessa di sci Sofia Goggia. Quest'anno abbiamo voluto anche  inserire una riflessione sui temi del ruolo, della qualità, dell’ importanza  e del significato che assume il volontariato nel settore del sistema socio sanitario e assistenziale. "Dopo un lungo periodo di  difficoltà,   per altro non ancora terminato,  paradossalmente uno stimolo positivo e un orientamento ci vengono dati da persone fragili, quelle cioè che di fatto hanno più bisogno di tutela.

Questo è il messaggio che anche quest’anno viene dal convegno  “L’inguaribile voglia di vivere - ottava edizione”. Attraverso le loro vicende umane queste persone ci raccontano come la malattia o la disabilità abbia portato  apprezzamento per il dono della vita che, al di là di ogni problema, vale la pena essere vissuta. Siamo certi ed orgogliosi delle cose che abbiamo fatto fino a oggi ma dobbiamo essere  consapevoli che   il futuro che ci attende sarà molto differente dal nostro passato. Siamo pronti questa sfida nella consapevolezza che IL PARKINSON NON FERMA LA VITA." Marco Guido Salvi, Vicepresidente Nazionale di AIP - Associazione Italiana Parkinsoniani  e Coordinatore della sezione di Bergamo. "L’inguaribile voglia di vivere è un appuntamento importante per la capacità di parlare non solo alle persone con fragilità, ma a tutti i cittadini, più o meno giovani, portando una testimonianza di vita, di resistenza e di resilienza di fronte a qualsiasi avversità della vita. L'Associazione e l'evento rappresentano infatti un esempio di welfare che coinvolge tutta la comunità attraverso l'uso di linguaggi diversi capaci sia di parlare ad un pubblico ampio, sia proporre iniziatove per gli associati e i care giver che vanno ben oltre gli schemi tradizionali di intervento.

La presenza di Sofia Goggia quest'anno sarà un'opportunità in più per ingaggiare anche i più giovani sul tema della capacità di trovare sempre le risorse e le energie migliori dentro di noi per ricominciare. Non è un obiettivo facile da raggiungere da soli; per questo è necessaria una comunità che faccia propria la cultura della solidarietà e la cultura della cura, proprio come previsto negli obiettivi di Bergamo Capitale del volontariato 2022 e di Capitale della Cultura, con Brescia, nel 2023."

 

Informazioni

email: info@aipbergamo.it
Visita il sito
Telefono : 327.3983318

Organizzatore

Comune di Bergamo

Bergamo

035.399156

Data e Ora

Inizio: sabato 21 maggio 2022 09:15

Fine: sabato 21 maggio 2022 12:00

Documenti

Locandina

Luogo e località
Centro congressi Giovanni XXIII

Bergamo, Viale Papa Giovanni XXIII, 106