93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Mercoledì
27
Maggio

L’uomo di fronte all’ignoto

Continua il ciclo di incontri “Dov’è la Vita che abbiamo perduto vivendo?” (S.T. Eliot), promosso dall’Associazione Bergamo Incontra e dedicato al libro Il senso religioso di Luigi Giussani.

EVENTO CONCLUSO

Il quarto appuntamento dal titolo “L’uomo di fronte all’ignoto” ha come relatore Javier Prades, Rettore dell’Università ‘San Dámaso’ di Madrid e si svolge mercoledì 27 maggio alle ore 21 sul canale YouTube dell’Associazione BergamoIncontra.

“Questo momento così difficile ha messo a nudo tutta la nostra fragilità e tutta la nostra impotenza – afferma il presidente Michela Milesi - Sono stati mesi molto duri, sotto diversi punti di vista, ma sono stati anche l’occasione per scoprire tanta umanità e tanta generosità. Provocati da quanto abbiamo vissuto e da quello che sta accadendo, abbiamo deciso di proporre in modalità on line l’ultima lezione del ciclo di incontri su Il senso religioso In questa quarta lezione don Javier Prades, ci aiuterà ad approfondire gli ultimi due capitoli del volume di don Giussani, mettendo a tema il rapporto con quell’ignoto che la nostra ragione è costretta ad affermare anche di fronte a circostanze così provocatorie come quelle che stiamo vivendo. Sentiamo infatti urgente, travolti da questo imprevisto così drammatico che ha toccato tutto il mondo ma soprattutto il nostro territorio, lasciarci interrogare da quanto è accaduto, dalle domande che sono sorte di fronte all’isolamento, alle tante morti e al tanto dolore che abbiamo visto e provato. Per questo, in attesa di poterci rincontrare di persona, abbiamo deciso di proporre il nostro ultimo incontro del ciclo in modalità web con il desiderio di essere aiutati a scoprire di chi siamo e per cosa vale la pena vivere”.

Nella quarta lezione vengono ripercorsi gli ultimi due capitoli del testo, il XIV de il X, dove don Giussani, partendo dal rapporto della ragione con il mistero e dalla suo desiderio di ‘comprenderlo’ introduce l’ipotesi della rivelazione: “Pare a me, O Socrate, che la verità sicura in queste cose nella vita presente non si possa raggiungere in alcun modo o per lo meno con grandissime difficoltà… a meno che non si possa con maggiore agio e minore pericolo fare il passaggio con qualche più solido trasporto, con l’aiuto cioè della rivelata parola di un dio.” (Platone, Fedone XXXV). 

L'incontro si svolgerà sul canale youtube di Bergamo Incontra

Informazioni

Organizzatore

Data e Ora

Inizio: mercoledì 27 maggio 2020 21:00

Fine: mercoledì 27 maggio 2020 22:00

Luogo e località
evento online

Bergamo, None