93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Riconoscere la bellezza e coltivare il talento: il Moroni in un libro illustrato per i più piccoli

Articolo. Con i testi di Lucia Bravo e le illustrazioni di Maura Cuminetti, il pittore albinese diventa il protagonista di un libro illustrato. Una narrazione in prima persona che trasporta i bimbi nell’universo del pittore albinese

Lettura 2 min.
Circolo fotografico città del Moroni - Albino

Non è mai troppo presto per imparare a scoprire il talento e la storia dietro il nome di un grande artista. Soprattutto se sono la storia e il talento di qualcuno vissuto circa cinquecento anni fa: del resto, la lunga distanza nel tempo non sempre è il requisito ideale per intercettare e stimolare l’interesse delle giovani generazioni, tendenzialmente (e giustamente) ancorato al presente e a tutto ciò che lo caratterizza.

Forse si tratta semplicemente di trovare la chiave giusta. A cominciare dal chiedersi il perché i giovanissimi di oggi dovrebbero interessarsi a una figura come Giovan Battista Moroni, e trovare nella storia e nelle opere del pittore albinese qualcosa per cui valga davvero la pena di sottrarre del tempo alla dittatura dello schermo (vale anche per i più grandi). Per imparare a riconoscere la bellezza, si potrebbe dire prima di tutto. Educare lo sguardo, saper codificare i significati delle immagini è tutt’altro che scontato. Non solo le parole: è quanto mai necessario imparare a leggere anche le immagini: la grammatica, il lessico, la semiotica.

Il Moroni poi è un esempio straordinario di come partendo da un paese di provincia si possa raggiungere il mondo facendo affidamento sul proprio talento, valorizzando il legame con la terra di provenienza, mettendo l’essenza delle proprie genti al centro della propria filosofia artistica. Basti pensare anche solo a cosa è capace di raccontare “Il sarto”: predisposizione dell’artista, una delle principali attività economiche del territorio cui si riferisce, il carattere della gente che lo abita.

Una straordinaria avventura, insomma, quella di Giovan Battista Moroni. Ed è così che la raccontano Lucia Bravo e Maura Cuminetti nel volumetto “Il libro illustrato di Giovan Battista Moroni”, pensato e realizzato per i più piccoli (ma le cose fatte bene, lo sappiamo, vanno oltre le età) come altra importante iniziativa nel contesto del progetto “MORONI 500. Albino 1521-2021” dedicato al pittore bergamasco.

Dalla casa di Albino alla conquista del mondo. In una narrazione che procede in prima persona, dove il Moroni racconta la sua storia, passo per passo, direttamente ai lettori. La nascita ad Albino, la storia della sua famiglia che è anche la storia del paese, perché persone e luoghi sono sempre interconnessi. Scoprire il Moroni significa scoprire Albino, le sue attività economiche e artigianali. E poi il trasferimento a Brescia, gli studi dell’arte pittorica, dei materiali, dei colori; il Moretto come maestro e la maturazione artistica; i ritratti dell’aristocrazia bergamasca con quel realismo che in futuro lo avrebbero reso celebre e ammirato in tutto il mondo. Poi il ritorno definitivo ad Albino, il lavoro nello studio, le grandi pale sacre, i soggetti religiosi con i paesaggi e le atmosfere della valle Seriana sullo sfondo, il metodo di lavoro e la “filosofia” di rappresentazione. Infine, la morte.

L’illustratrice Maura Cuminetti
(Foto Circolo fotografico città del Moroni - Albino)

Insomma, c’è tutto il Moroni spiegato bene con parole e illustrazioni per fornire tutte le coordinate necessarie a conoscere e riconoscere l’artista, con un linguaggio familiare, come familiare è Moroni per Albino. Anche grazie alla consulenza dello storico albinese Giampiero Tiraboschi, coinvolto nella realizzazione dal Comitato Sui Passi del Moroni, una traccia da seguire per riscoprire luoghi vicini a noi in tutto il loro portato storico e culturale attraversa tutto il volume: gli edifici, nella struttura e nei decori, possono davvero “parlare”, e hanno davvero molto da dire.

A conferma dell’importanza che il progetto vuole ricoprire nella divulgazione soprattutto tra i più piccoli cittadini di Albino, l’Assessorato alla cultura del Comune di Albino donerà il volumetto a tutti gli alunni delle scuole primarie del territorio. Per chiunque altro sia interessato, è possibile richiedere il volume alla Biblioteca Comunale di Albino, con un contributo di 12 euro (biblioteca@albino.it o 035.759001).

Approfondimenti