93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Cosa non perdere al Creberg TeatroBergamo: un calendario per tutti i gusti

Articolo. In programma fino a maggio 2023 un ricco cartellone pop, dove ognuno può trovare qualcosa di adatto ai suoi gusti: dai concerti, alla danza, ai musical

Lettura 3 min.

Nella stagione 2022-2023 sono ben 40 gli spettacoli ospiti di Creberg TeatroBergamo, che come sempre spaziano dalla prosa al cabaret, dai concerti ai musical, dalla commedia brillante alla danza moderna e al reading contemporaneo. È il consueto cartellone pop che da anni contraddistingue le stagioni del Creberg Teatro, dove ognuno può trovare qualcosa per i suoi gusti. Comicità, musical, teatro: diamo un’occhiata a ciò che offre il cartellone.

Gli appuntamenti musicali

Il 30 e 31 gennaio arrivano al Creberg Antonello Venditti e Francesco De Gregori. Il tour «Venditti & De Gregori» darà al pubblico l’occasione di assistere a uno spettacolo unico ed emozionante, in cui i due cantautori con un’unica orchestra daranno nuova veste ai loro più grandi successi: canzoni che sono la colonna sonora di intere generazioni.

Strizza l’occhio anche al teatro il nuovo spettacolo, in scena il 18 febbraio, di Dodi Battaglia «Nelle mie corde – Canzoni & Sorrisi». Lo spettacolo è diretto da Fausto Brizzi che torna, per la seconda volta, alla regia teatrale. Dodi e le sue chitarre saranno i protagonisti di un racconto in musica, quella, ma non solo, dei Pooh e di tanti successi di uno dei chitarristi più apprezzati d’Italia.

Fabio Concato

Il 20 aprile sarà poi la volta dell’atteso live di Ermal Meta. A chiudere la stagione dei concerti sarà il 16 maggio Fabio Concato in «Musico Ambulante Tour 2022», una delle certezze della nostra musica d’autore e un grande interprete della scena musicale italiana, con una “stretta familiarità” con il jazz.

I musical

Il 27 gennaio è la volta di un grande classico: «Grease», per la regia di Saverio Marconi. Uno spettacolo che dal 1997 accende le platee italiane: rappresentato più di 1.800 volte per oltre 1.870.000 spettatori a teatro, ha dato il via al successo dei musical in Italia.

Forza Venite Gente

Il 10 e l’11 febbraio doppio appuntamento con una delle storie più amate degli anni ’90: «Pretty Woman», in forma di musical. Scritto in coppia da Garry Marshall e Jonathan F. Lawton, rispettivamente regista e sceneggiatore originale della pellicola, «Pretty Woman il musical» si avvale di una colonna sonora unica. L’adattamento teatrale mantiene l’impianto narrativo del successo cinematografico – premiato nel 1991 con un Golden Globe per la migliore attrice – e ripercorre fedelmente i momenti della storia d’amore di Vivian ed Edward.

Sabato 25 febbraio è la volta di un altro musical cult: «Forza Venite Gente», spettacolo nato nel lontano 9 ottobre 1981. Esattamente 40 anni fa, al Teatro Unione di Viterbo ha debuttato una commedia musicale che nel giro di pochi anni è riuscita a diventare uno spettacolo-culto dell’intero panorama nazionale, arrivando a varcarne gli stessi confini geografici. Uno spettacolo tradotto in otto lingue e rappresentato in paesi come Brasile, Messico, Polonia, Ucraina, Albania e Bielorussia.

Il teatro

Sabato 21 gennaio da non perdere il monologo di Geppi Cucciari in «Perfetta», scritto da Mattia Torre, uno dei drammaturghi più influenti e attivi nella scena televisiva e teatrale italiana recentemente scomparso, nel quale si racconta un mese della vita di una donna, scandito dalle quattro fasi del ciclo femminile. Per la prima volta, Cucciari si avventura con profondità in sfumature anche più malinconiche e drammatiche. Un monologo nel quale trovano spazio sferzate di comicità e satira di costume, ma anche riflessioni più amare e profonde.

Il 17 febbraio torna Arturo Brachetti in «Solo», il suo coinvolgente one man show, un vero e proprio assolo del grande artista, dopo il trionfo dei suoi precedenti spettacoli.

Geppi Cucciari

Come ogni anno, non possono mancare i mitici Legnanesi, che dal 17 al 26 marzo (ben 8 date!) portano al Creberg il loro nuovo spettacolo. «Liberi di sognare» regalerà due ore spensierate insieme alla Famiglia Colombo, agli altri personaggi del cortile e agli sfavillanti boys, per lasciarsi trasportare dai sontuosi, coloratissimi e coinvolgenti quadri della Rivista all’italiana.

I comici

Il 24 febbraio Giuseppe Giacobazzi porta «Il pedone… luci, ombre e colori di una vita», con un curioso paragone tra la nostra vita e quella vissuta su una scacchiera. Un’ora e mezza di spettacolo, un’ora e mezza di partita, un’ora e mezza di monologo comico ma al tempo stesso interiore, che lascia lo spettatore incollato e attento nello scoprire la mossa successiva. Si ride anche con Teresa Mannino, che arriva al Creberg il 4 e 5 marzo con «Il Giaguaro mi guarda storto». L’autrice e attrice comica siciliana con uno sguardo unico e originale osserva e racconta ciò che accade nel mondo piccolo delle relazioni private e in quello grande dello scenario pubblico.

Alessandro Siani

Il 27 marzo arriva Alessandro Siani con «Extra Libertà Live Tour»: la libertà – di pensiero, stampa, espressione – sarà il filo conduttore del nuovo spettacolo di Alessandro Siani che ritorna a calcare le scene con il suo nuovo stand up comedy.

Il 31 marzo si parla ancora di rapporti uomo-donna con Angelo Pisani in «Scomodo». Una novità è il primo tour di Max Angioni dal nome evocativo: «Miracolato». Comico emergente, reduce dai successi di Italia’s Got Talent, Zelig, Le Iene e Lol2, approda in teatro il 27 aprile con il suo nuovo spettacolo. L’11, 12 e 13 maggio torna invece un veterano del Creberg: Pintus, nel suo nuovo spettacolo: «Bau».

Approfondimenti