93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Consulta Incontra: a Osio Sotto, i giovani che parlano ai giovani

Articolo. Con una rassegna di quattro eventi, la Consulta Giovani di Osio Sotto rilancia gli appuntamenti in presenza con ospiti d’eccezione, rigorosamente bergamaschi. Dal calcio femminile alle start up, passando per l’alpinismo e i podcast, gli eventi sono fruibili sia fisicamente che virtualmente, grazie alla spinta digital del gruppo

Lettura 3 min.
Pubblico alla Biblioteca Spinelli-Pellegatti

Fare, fare bene, farlo sapere”. È questo il motto di Daniele Pinotti, assessore alle politiche giovanili di Osio Sotto dal 2019. Ed è con questo spirito che la Consulta Giovani del paese, un gruppo eterogeneo di 25 ragazzi dai 18 ai 35 anni, ha organizzato Consulta Incontra, una rassegna di quattro eventi pensati per tornare a dialogare, sognare e lasciarsi ispirare da importanti personalità del territorio. “È un percorso fatto dai giovani per i giovani – spiega Marta Belotti, una tra gli organizzatori – Siamo aperti a tutti i consigli e le correzioni che ci arrivano, certi che la collaborazione attiva tra più persone sia il vero unico modo per crescere, come Consulta e come comunità. Non sono eventi organizzati dall’alto e calati sulla popolazione, ma è un percorso da fare insieme”.

La Consulta Giovani
Nata nel 2014, il gruppo giovanile di Osio Sotto si è sempre occupata dell’ideazione e della organizzazione di eventi principalmente ludici. “Due anni fa circa, il cambio generazionale ha lasciato le redini al gruppo che oggi siamo” spiega Christian Casiraghi, membro della Consulta. “Abbiamo deciso di ampliare il panorama di attività proposte dal gruppo, orientandoci verso eventi che diano spunti di ispirazione, praticità, concretezza, soprattutto il mondo dei lavori. È per questo che cerchiamo di parlare ai giovani, soprattutto”.

Il gruppo di Consulta Incontra di Osio Sotto

Già da tempo vedevo la necessità, per la Consulta Giovani, di fare un salto di qualità” argomenta Daniele Pinotti. “Dopo aver gestito la pandemia, occupandoci delle spese a domicilio per i bisognosi, ho pensato che la Consulta fosse pronta per un’ulteriore spinta in avanti.” Da qui in poi il percorso è stato solo di crescita: tra progetti e nuove idee, il gruppo sta aspettando gli esiti di ambiziosi bandi.

La Consulta Giovani di Osio Sotto è rinata durante il periodo del Covid” spiega Marta Belotti. Nonostante la difficoltà, infatti, il gruppo ha organizzato tante attività di volontariato, aggiornandosi quasi quotidianamente con riunioni online e videochiamate. “Già lì era nata una mezza idea di fare questi incontri; avevamo pensato di arricchire le nostre riunioni online con dei giovani con forti esperienze in vari campi, dal calcio all’imprenditoria locale. Pensavamo, poi, di registrare questi eventi per pubblicarli sui nostri social e mostrarli ai cittadini. A fine aprile di quest’anno, però, abbiamo iniziato a sentire odore di riaperture e allora abbiamo deciso di aspettare, con la speranza di riuscire a farli in presenza: così è stato.”

Le prime due serate: dal calcio alla montagna

Abbiamo scelto temi che, in primis, interessavano a noi giovani della Consulta. Partendo dalla montagna, passando dal calcio fino all’imprenditoria locale, ci siamo orientati su personalità locali che si sono distinte per particolari meriti o esperienze”, spiega Marta Gamba, bibliotecaria del paese. Christian Casiraghi, moderatore del secondo dei quattro eventi in programma, ne traccia i punti fondamentali: “Nel primo incontro abbiamo ospitato Giorgia Spinelli, una giovane nativa di Osio Sotto che oggi milita nel Milan femminile. Ci piaceva raccontare la sua storia: partita dal piccolo paese di provincia, è andata a giocare per due anni e mezzo anche in Francia e oggi è in una delle squadre più importanti d’Italia. È sicuramente una vicenda che ispira, che motiva.”

Riccardo Suardi

La necessità e la voglia di creare degli spunti di ragionamento si è riflessa nelle domande che sono state rivolte agli ospiti: “A Giorgia – continua Christian Casiraghi – abbiamo chiesto di parlare dei sacrifici compiuti per raggiungere i propri obiettivi di carriera e della lotta per il riconoscimento del professionismo femminile. Sono storie personali che, però, possono essere dei validi punti di riflessione”.

La seconda serata, del 10 giugno, si è invece spostata sui temi d’alta quota. Con Silvio Deretti, esperto di montagna, ospite è stato Marco Zanchi, runner di ultratrail e autore di “Le Orobie d’un fiato”. L’assessore alle politiche giovanili spiega in poche parole lo spirito di queste prime serate: “La nostra ambizione è quella di permettere ai nostri giovani di volare alto, senza sentirsi inferiori perché provenienti da un paese e non dalla città: vogliamo dimostrare che anche nelle piccole realtà c’è un grande fermento culturale”.

I prossimi eventi

Annoverato da Forbes come uno degli under 30 più influenti d’Italia, Riccardo Suardi sarà l’ospite della serata del 18 giugno. “È originario di Osio Sopra e ha fondato una start up, Nibol. Lo intervisterà Federica Ongis, di Dalmine, ideatrice del podcast Sevenoclock” spiega Marta Gamba. Il 22 giugno, invece, Consulta Giovani chiuderà i primi quattro eventi con Giulia Sol, attrice di musical e finalista di Tale e Quale Show nel 2020. “Giulia è originaria di Treviolo, ma la madre è di Osio Sotto. Ancora una volta, tutto torna al nostro piccolo paese. Abbiamo voluto scegliere temi diversi tra loro per cercare di coinvolgere target diversi, sia come età che come interessi”, conclude Marta Gamba.

I social: strumento fondamentale

Gli eventi si svolgono fisicamente presso il cortile della biblioteca di Osio Sotto, un luogo suggestivo e particolare. La Consulta Giovani, però, vuole parlare a chiunque, offrendo anche la possibilità di seguire le serate in diretta streaming sui social network. Marta Belotti spiega: “Abbiamo attrezzato tutto per permettere alle persone di seguirci anche da casa. Su Facebook, Instagram e anche su Twitch, gli eventi sono trasmessi in diretta. Su Facebook, inoltre, le dirette vengono salvate così da essere fruibili anche in seguito”.

Federica Ongis

Gli eventi di Consulta Incontra hanno un numero limitato di posti, a causa dell’emergenza Covid. Ci si può prenotare compilando un form presente su tutte le pagine social del gruppo; inserendo i propri dati, si prenota uno dei posti disponibili.

Pagina Facebook Consulta Incontra

Approfondimenti