93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home

Volete edificare a San Vigilio e Monterosso? Meglio evitare, a meno che non giochiate a Monopoly versione Bergamo

Articolo. Da oggi l’edizione speciale dedicata al nostro territorio. Il tributo pop per rinascere di un gioco entrato nell’immaginario collettivo

Lettura 1 min.

A pensarci bene l’espressione andare in prigione senza passare dal via è entrata nell’immaginario comune e capita che venga usata in tutt’altro contesto che quello del Monopoly. Il celebre gioco in scatola è nato nel 1935 e da allora ha conquistato (l’immaginaria) fame di successo di tante generazioni, come semplificazione pop di un capitalismo accumulatore che ha come obiettivo quello di annettere tutto e di più – fate voi le vostre considerazioni su quando questa tendenza passa dal tavolo di gioco alla vita reale.

Ora Monopoly diventa locale con “Monopoly Edizione Bergamo”, una versione speciale e limitata dedicata alla nostra città (ma c’è anche quello di Brescia, a dirla tutta) come omaggio ad un territorio e a un popolo che, come si dice, “fiàma de rar, sóta la sènder brasca”. “Monopoly Edizione Bergamo” è anche un augurio in per la rinascita della città (facciamo che non iniziate subito a pensare a una possibile gentrificazione di alcune zone del centro) ma è anche un’iniziativa solidale: Winning Moves, su imbeccata del Comune di Bergamo e in collaborazione con Finiper, devolverà parte del ricavato delle vendite al Fondo di Mutuo Soccorso, per dare manforte al finanziamento di iniziative sociali e culturali strettamente connesse all’attuale emergenza sanitaria.

“Monopoly Edizione Bergamo” sarà in vendita da oggi presso gli Iper “La grande i” della bergamasca in un totale di settemila pezzi, stimolando la voglia di contrattazione e simulazione imprenditoriale dei bergamaschi, edificando (per finta) laddove è possibile. Regole come nel Monopoly originale e trasformazione di caselle come Parco della Vittoria e Viale dei Giardini in San Vigilio e Viale delle Mura, mentre una casella cult come Vicolo Corto diventa Monterosso. Cambiano anche le stazioni Nord, Sud, Ovest ed Est fanno posto alle Valli bergamasche (Seriana, di Scalve, Brembana e Imagna), la Società Elettrica e quella dell’Acqua Potabile vengono sostituite da Iper Orio e da Iper Seriate.

Per completare l’opera di “bergamaschizzazione” di Monopoly ecco che Imprevisti e Probabilità, cambiano anche loro. Nelle carte potrete trovare una gara di casoncelli o una multa per un parcheggio sulle strisce gialle (in questo caso chi ha progettato il gioco ci ha visto lungo). Insomma, è tutto su misura: anche Bergamo ora ha il suo gioco.

Sito Monopoly

Approfondimenti