Aziende anti-Covid

Articolo. Guida pratica all’organizzazione smart

Lettura meno di un minuto.
Marcello Raimondi - Responsabile di Skille

Il Covid ha rivoluzionato l’organizzazione delle aziende, talvolta in modo radicale: la gestione dei dipendenti in smart working, la riorganizzazione delle attività produttive e i rapporti con i clienti e fornitori che in molti casi hanno subito una battuta d’arresto (si veda questo articolo di Skille). Tuttavia, la reazione delle imprese non si è fatta attendere.

Ad esempio, il ricorso al lavoro agile ha raggiunto picchi mai toccati prima. Senza dubbio si è rivelato un metodo efficace di fronte all’impossibilità di mantenere tutti i dipendenti in azienda ma, al tempo stesso, ha costretto a rivedere la struttura e le dinamiche delle relazioni. Come ci ha raccontato Giuseppe Agate di Italcementi in questo articolo di Skille, il gruppo ha dovuto gestire il passaggio in smart working dell’85% dei lavoratori coinvolti. Nonostante i timori iniziali, ogni difficoltà tecnica e organizzativa è stata superata. Addirittura, Italcementi vorrebbe aumentare la platea dei dipendenti in lavoro agile visti i segnali positivi riscontrati.

Un altro punto di forza è stato ragionare sulla convertibilità delle proprie attività produttive, come hanno fatto la Radici Group, la Plastik e la Santini con la produzione di dispositivi medici attraverso la condivisione delle proprie tecnologie e delle proprie competenze (si veda questo articolo di Skille), per rispondere ai blocchi produttivi forzati e ai disagi causati dalla pandemia.

Guardando al futuro, infine, sarà sempre più importante capire come espandere la propria rete di clienti e fornitori per difendersi da altri eventi dirompenti come quello che abbiamo vissuto (si veda questo articolo)

Leggi altri articoli
I giovani scelgono l’azienda, le imprese devono imparare a farsi trovare
La ricerca di un posto di lavoro oggi inizia in quasi otto volte su dieci dalla verifica della reputazione dell’azienda e dell’imprenditore: attrezzarsi per …

Ogni talento va conquistato. Ecco come costruire imprese a prova di giovane
Un viaggio nei nuovi modelli e nella nuova cultura che ridisegnano le strategie aziendali per essere attrattivi e più competitivi verso le nuove competenze. …

Etica, innovazione e qualità: il giro del mondo in una camicia
Come lo sviluppo industriale si concilia e alimenta una visione di economia circolare e sostenibile: il Gruppo Albini ha incontrato gli studenti dell’Isis Einaudi. …

Essere green non basta più, la sostenibilità è valore diffuso
Le imprese che generano ricchezza condivisa con il territorio riescono a garantirsi una più durevole salute economica e finanziaria. Greenthesis ha raccontato il suo …