Sabato 12 Dicembre 2009

Riparte il progetto per la strada
Pedrengo-Gorle-Bergamo

Riparte il cammino per la progettazione definitiva della strada di penetrazione est Pedrengo-Bergamo: l’iter riprende dall’ultimo progetto predisposto dall’Amministrazione provinciale nel 2003, che ora dovrà essere aggiornato, e che prevedeva l’innesto della nuova strada direttamente sul Rondò della Valli; viene, quindi, abbandonata l’ipotesi avanzata nel 2007 di un raccordo della nuova arteria su via dei Bersaglieri.

La necessità di ripartire dal tracciato del 2003 ha trovato l’accordo di tutti i presenti all’incontro organizzato venerdì dall’amministrazione di comunale di Gorle: il vice presidente della Provincia Giuliano Capetti, il vice sindaco di Bergamo Gianfranco Ceci, i sindaci dei Comuni di Gorle, Marco Filisetti, di Pedrengo, Gabriele Gabbiadini, di Scanzorosciate, Massimiliano Alborghetti. La strada di Penetrazione Est partirà dal Rondò delle valli, passerà a sud del quartiere Baio, attraverserà il fiume Serio, intersecherà via Kennedy a Pedrengo, attraverserà la zona industriale del paese, per innestarsi sullo svincolo di Torre de’ Roveri della nuova superstrada della Valle Seriana.

La strada avrà una lunghezza di 4.700 metri: duemila in trincea, millecento rialzati e milleseicento a piano campagna; verranno realizzati cinque svincoli e rotatorie, mentre il ponte sul Serio avrà una lunghezza di cento metri. L’intervento richiederà un investimento di ventotto milioni di euro, oltre a undici milioni per il raccordo con il Rondò delle Valli e le diverse bretelle di collegamento lungo il tracciato.

e.roncalli

© riproduzione riservata