Giovedì 24 Dicembre 2009

Isola, un bus-navetta in 24 paesi
per portare i ragazzi in discoteca

Dopo la campagna “Guida sicura” con il progetto “Etilimitti” per la prevenzione del consumo di alcol e droghe, messo in campo questa primavera dall’Azienda Speciale Consortile Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino, dal 2 gennaio partirà il progetto denominato “Caronte”, un bus-navetta di trasporto notturno per i giovani dai 16 ai 18 anni residenti nei paesi dell’azienda dei comuni di Ambivere, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Bottanuco, Brembate, Brembate Sopra, Calusco d’Adda, Capriate San Gervasio, Caprino Bergamasco, Carvico, Chignolo d’Isola, Cisano Bergamasco, Filago, Madone, Mapello, Medolago, Ponte San Pietro, Pontida, Presezzo, Solza, Sotto il Monte, Suisio, Terno d’Isola, Villa d’Adda.

Sarà un progetto innovativo e sperimentale della durata di due mesi, che vede come coordinatore Diego Salvi dell’Azienda Consortile, il locale Sabbie Mobili Evolution come titolare dell’iniziativa, il Consorzio Solco Priula che sarà presente sui bus con i suoi educatori e quindici locali e bar dell’Isola.  Tre i punti di partenza nell’Isola dei tre minibus: da Almenno-Barzana; dal Nuovo Bar Tersesi di Carvico; dal bar Sunrise Cafè di Capriate San Gervasio. Si partirà verso le 23 con arrivo in discoteca alle 24, mentre la partenza del rientro è prevista alle 4.10.

Questa iniziativa è nata dalla collaborazione tra gli esercizi privati, i comuni e le famiglie, con l’obiettivo della sicurezza e della prevenzione per i rischi legati alla guida sicura e alla sicurezza stradale. Ma non sarà solo il garantire chi beve o chi non ha patente. Il progetto “Caronte” prevede su ogni minibus la presenza di un educatore per monitorare l’andamento del servizio, raccogliere le esigenze e ottimizzare il servizio.
Per saperne di più leggi L'Eco in edicola giovedì 24 dicembre

k.manenti

© riproduzione riservata

Tags