Venerdì 05 Febbraio 2010

Albano, un arresto tira l'altro
E in manette finiscono in tre

Un arresto .. tira l'altro. Ed è accaduto così che - giovedì sera ad Albano Sant'Alessandro i carabinieri di Seriate alla fine hanno messo le manette ai polsi a tre persone, tutti immigrati. Tutto è iniziato quando uno dei militari di pattuglia, passando in auto ha notato una sua «vecchia conoscenza», un marocchino di 29 anni, nei pressi di un kebab vicino al passaggio a livello di via Santuario.

Quando l'immigrato ha visto la pattuglia, ha cercato di disfarsi di un pacchettino: i carabinieri lo hanno recuperato e hanno trovato all'interno 15 grammi di hashish e 1 grammo di cocaina. Il marocchino è stato così arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio.

Mentre eseguivano il primo arresto i militari hanno visto un altro extracomunitario che cercava di allontanarsi senza farsi vedere: è stato bloccato e si è scoperto che si trattava di un clandestino sul quale pendeva un ordine di carcerazione per un decreto di espulsione. Così sono scattate nuovamente le manette.

Mentre stavano eseguendo il secondo arresto, i carabinieri hanno visto un terzo straniero uscire dal kebab, caricarsi in spalla una bicicletta e portarla in casa, sopra il negozio. Hanno capito cosa era successo quando il proprietario della mountain bike, del valore di 600 euro, è uscito a sua volta dal kebab e ha cominciato a urlare «mi hanno rubato la bici». Allora i militari sono intervenuti, hanno bussato alla porta del ladro e lo hanno arrestato.

r.clemente

© riproduzione riservata