Venerdì 19 Febbraio 2010

Pianura padana, il 28 niente auto
Presto una decisione per Bergamo

Domenica 28 febbraio, indicativamente nella fascia dalle 9 alle 17, in 80 Comuni del nord Italia - fra i quali potrebbe esserci anche Bergamo - scatterà il blocco del traffico. L'assessore comunale Massimo Bandera ha chiesto per lunedì 22 febbraio un incontro in Provincia con i Comuni dell'area critica per decidere se aderire al blocco. Ma già nel pomeriggio, dopo la discussione in Giunta, potrebbe esserci un pronunciamento quantomeno per la città.


Il blocco riguarda ora 80 Comuni di sette Regioni del Nord Italia con l'aggiunta di Napoli (Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Trentino). Ciò è quanto è emerso dalla riunione di questa mattina a Palazzo Marino fra i sindaci della Pianura padana che hanno deciso di dar vita a un coordinamento di tutti i sindaci del nord, composto dal presidente dell'Anci nazionale, dai coordinatori dell'Anci delle sette Regioni coinvolte e dai due assessori all'Ambiente di Torino e Milano.

Il comitato si propone di portare avanti iniziative condivise contro l'inquinamento e al tempo stesso sottoporre proposte a Governo, Regioni e Province per stabilire strutturali e reperire risorse. Fra queste, si legge nel documento di costituzione del comitato di coordinamento, la richiesta al governo di permettere ai Comuni di investire risorse escludendo dal Patto di stabilità gli investimenti per la lotta ai cambiamenti climatici e per riduzione delle emissioni inquinanti.

e.roncalli

© riproduzione riservata