Domenica 10 Ottobre 2010

La fermata dei bus a Sedrina?
Tubi arrugginiti e auto a un passo

Chiamarla pensilina per il bus sarebbe un insulto alle vere pensiline: quattro sbarre scheletriche senza un tetto, con ferri arrugginiti e sporgenti e, come «cornice», rifiuti e bottiglie rotte. Per di più una pensilina che pare non abbia proprietario, visto che i Comuni di Brembilla e Ubiale dicono si trovi su territorio di Sedrina, mentre quest'ultimo nega.

E, dalla parte opposta della strada, c'è l'altra fermata da «brivido», per i pullman diretti in alta valle: i passeggeri attendono a ridosso di un muro di cemento, mentre camion e auto sfrecciano a pochi centimetri, senza che il pedone abbia un riparo. I pendolari che utilizzano le fermate in località «Brembilla Ponti» di Sedrina ora chiedono un'«attesa» più decorosa e sicura.

Hanno scritto a Provincia, Comunità montana Valle Brembana, Sab e, per conoscenza, ai Comuni di Sedrina, Ubiale Clanezzo e Brembilla, sottolineando il «disagio» e la «pericolosità» che vivono. Siamo in località Ponti, sotto il viadotto che bypassa Sedrina, all'altezza del bivio per Ubiale: due le fermate per gli autobus della Sab, utilizzate da decine di studenti e pendolari, soprattutto di Sedrina, Ubiale e Brembilla.

Leggi di più su «L'Eco di Bergamo» di domenica 10 ottobre.

t.mirabile

© riproduzione riservata

Tags