Lunedì 04 Luglio 2011

Lite tra fratelli a Seriate
Un accoltellato, è grave

Ha avuto un epilogo drammatico la violenta lite scoppiata ieri intorno all'ora di pranzo nell'abitazione di una famiglia residente a Seriate. Nel corso della colluttazione che si è innescata tra due fratelli, un giovane di 19 anni ha colpito all'addome, con un coltello, il fratello maggiore, di 21, ferendolo in modo serio.

Il più grande si trova ora ricoverato in prognosi riservata alla clinica Gavazzeni di Bergamo, mentre il minore è stato arrestato dai carabinieri e portato in carcere a Bergamo, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

I fatti sono accaduti intorno a mezzogiorno di ieri nell'abitazione di una famiglia italiana. La dinamica e le cause che hanno portato allo scontro sono in corso di accertamento da parte dei carabinieri. In base a quanto si è potuto apprendere, la lite sarebbe scoppiata in seguito all'intervento del diciannovenne per difendere il fratellino più piccolo, di dieci anni, dal maggiore dei tre, classe 1989, con qualche precedente, che - rientrato in casa da poco - lo avrebbe picchiato, per motivi ancora da chiarire.

A scatenare il comportamento del giovane potrebbero essere stati motivi economici. In seguito all'intervento del diciannovenne per difendere il bambino, tra i due fratelli più grandi sarebbe dunque scoppiata una colluttazione. Durante lo scontro, i due sarebbero finiti contro il tavolo della cucina.

Proprio dal tavolo, nel corso della lotta, il diciannovenne avrebbe afferrato un coltello e colpito al fianco il fratello. La lama ha trapassato il rene del giovane, ferendolo gravemente. Sul posto è arrivata una pattuglia dei militari di Seriate, che hanno prestato al ragazzo i primi soccorsi. È poi intervenuto il personale sanitario del 118, che ha trasportato il ferito alla clinica Gavazzeni, in città.

Leggi di più su L'Eco di lunedì 4 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags