Martedì 12 Luglio 2011

Bonate Sotto e Pontida: solidarietà
provando il vero simulatore Ferrari

Il Ferrari Club di Caprino va a tutta forza. E non solo per il tripudio con cui il gruppo ha accolto la prima affermazione di quest'anno della Ferrari di Alonso sul circuito di Silverstone, in Gran Bretagna: il Ferrari Club va forte anche anche nel sociale.

Due campi, Ferrari e solidarietà, che si uniranno. Spiega il presidente del club Giulio Carissimi: «Vogliamo far qualcosa nel nostro piccolo a favore del prossimo. Del resto il nostro club, che attualmente conta su 500 soci, è il maggiore esistente ed è riconosciuto dalla stessa Ferrari: cerchiamo di coinvolgere la gente».

Proprio in questa direzione va l'iniziativa di venerdì, sabato e domenica: nella tensostruttura di Pontida dove è in corso la Festa dello Sport, sarà portato un simulatore originale Ferrari. «È una cosa inedita e l'abbiamo avuto in concessione proprio dalla Ferrari, in modo gratuito».

È il simulatore utilizzato da Felipe Massa e tutti gli appassionati potranno provarlo. «Sarà come essere al volante di una vera F1 Ferrari», chiosa Carissimi. Il test avverrà con il versamento di un piccolo contributo che verrà devoluto interamente in beneficenza. Il ricavato dell'iniziativa (il simulatore sarà a disposizione nelle serate dei tre giorni del weekend) andrà alle attività della missione di padre Sperandio Donadoni, originario di Pontida, che da quarant'anni opera in prima linea in Bolivia.

Domenica dalle 9 alle 18 il simulatore verrà posizionato a Bonate Sotto, dove è in programma un ritrovo di auto Ferrari, e poi lo stesso simulatore verrà riportato a Pondida, per tutta la serata.

Leggi di più su L'Eco di martedì 12 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata