Martedì 03 Gennaio 2012

Barbetta, continuano le ricerche
In volo l'elicottero dei carabinieri

Anche l'elicottero dei carabinieri, nella mattinata di martedì 3 gennaio, ha partecipato alle ricerche di Giacomo Pietro Barbetta, il muratore di 53 anni di Albano di cui non si hanno notizie dal 27 dicembre. Ricerche ancora senza esito.

L'elicottero dei militari dell'Arma ha sorvolato l'area della Maresana, di Sorisole, Ponteranica e Bruntino senza avvistare il 53enne che pure non è scomparso nel nulla perché nei giorni scorsi è stato visto ripetutamente. Non si capisce cosa gli sia potuto accadere.

Intanto, a distanza di una settimana, lunedì 2 gennaio i familiari dell'uomo hanno lanciato un appello: «Chi l'avesse visto informi subito i carabinieri di Bergamo al numero 035.22771 o la Croce Rossa allo 035.4555126».

Nel frattempo vanno avanti le ricerche, grazie alle forze dell'ordine e ai volontari della Croce Rossa di Seriate. Numerose le segnalazioni di avvistamento arrivate nei giorni scorsi, in particolare nella zona della Malpensata e degli Ospedali Riuniti.

Il muratore era uscito di casa il 27 dicembre alle 5,45 come ogni mattina: si era messo al volante della sua Volkswagen Passat blu scuro per raggiungere, entro le 6, il suo capo e gli altri colleghi in via Mattioli, a Longuelo. Da lì i muratori erano diretti in un cantiere di Milano.

Ma all'appuntamento Barbetta non è mai arrivato. In serata, l'allarme dei familiari. Barbetta è nato il 28 aprile del 1958 a Torre de' Roveri ed è residente in via San Francesco d'Assisi 9 ad Albano. Al momento della scomparsa indossava un maglione color nocciola e jeans da lavoro. Ha gli occhi azzurri e i capelli lunghi e brizzolati. Porta gli occhiali da vista. Con sé, in auto, ha un marsupio nero con all'interno un cellulare Motorola e uno zaino Invicta con dei delfini disegnati.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata