Martedì 18 Dicembre 2012

«Nessun falso ricovero»
Assolti i quattro pediatri

Più di cento testimoni a processo, più di due anni di dibattimento in primo grado. E ora, a sette anni e mezzo dall'inizio dell'indagine, la Corte d'appello ha pronunciato la sentenza di assoluzione, perché il fatto non sussiste, nei confronti di 4 medici del reparto di pediatria dell'ospedale di San Giovanni Bianco.

Si tratta del primario Fabio Salvioni, 66 anni; Cristina Ghisalberti, 50 anni, ora diventata pediatra di base; Teresa Vizzi, 44 anni, trasferitasi in una struttura del Milanese; e Ornella Marangoni, 46 anni, che continua a lavorare a San Giovanni Bianco.

Erano accusati di falso e truffa perché, stando alle accuse, non avrebbero registrato le temporanee assenze dei bimbi che passavano la notte a casa e non in ospedale. Al termine del processo di primo grado, nel dicembre di tre anni fa, i 4 erano stati condannati per falso a un anno e 4 mesi con pena sospesa.

Il giudice li aveva assolti dal falso riguardante la mancata annotazione sulla cartella clinica, giudicandolo privo di conseguenze e dettato dalla buona fede.  Il giudice aveva, però, ritenuto 4 dei 5 imputati responsabili dell'omessa registrazione dei permessi per l'uscita notturna sulle Sdo (Schede di dimissioni ospedaliere), che sono cartelle di rendicontazione e che avrebbero potuto influire sullo stanziamento di fondi.

I quattro, già in primo grado, erano stati assolti dalla truffa perché non si erano dimostrati danni erariali

Nei giorni scorsi la Corte d'appello di Brescia ha smontato anche il residuo impianto accusatorio riconosciuto in primo grado, ritenendo non sussistenti i fatti.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 18 dicembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata