Lunedì 19 Ottobre 2009

Pietro Vertova resta «verde»:
rispetto la scelta, ma non è la mia

«Non mi appassionano gli spostamenti di uomini politici da un contenitore politico ad un altro. Sento comunque la necessità di chiarire la mia posizione dopo la scelta di Marcello Saponaro e degli altri consiglieri regionali dei Verdi di intraprendere la strada verso il Partito Democratico»: così il consigliere comunale Pietro Vertova dopo la notizia che Marcello e Carlo Monguzzi sono «migrati» dai Verdi al Pd.

«Rispetto la loro scelta - continua Vertova -, ma non è la mia. Per quanto mi riguarda, sono stato eletto come indipendente nella lista dei “Verdi con Bruni” e come indipendente dei “Verdi” continuerò a svolgere il mio ruolo di consigliere comunale a Bergamo. Al di là delle sigle conclude - , per me conta l’approccio alla politica, fatto di ricerca e di ascolto, e la relazione virtuosa con la città e le energie vive che l’attraversano. Conta l’approccio combattivo e partigiano rispetto alle ingiustizie, alle discriminazioni e alle sofferenze».

a.ceresoli

© riproduzione riservata