Lunedì 02 Novembre 2009

Nese, tutto il paese unito
per l'addio ad Alessandra

Chiesa gremita questa mattina 2 novembre a Nese di Alzano per i funerali di Alessandra Pellicioli, la ragazzina di 11 anni morta venerdì 30 ottobre dopo aver trascorso sette anni completamente paralizzata dal collo in giù, investita da un'auto mentre tornava da Messa con la nonna e la sorellina.

Tutto il paese si è riunito per salutare Alessandra, per stare accanto a mamma Barbara e papà Alessio, alla sorellina Marika e al fratellino Matteo, arrivato cinque anni fa.

Di coraggio hanno parlato i compagni di classe, quelli delle medie di Nese e delle elementari di Alzano, i suoi insegnanti, il provveditore Luigi Roffia, gli amici, le assistenti che per anni l'hanno aiutata a scuola, le tantissime persone che le volevano bene.

«Grazie Ale, ci hai insegnato ad essere coraggiosi e sereni» hanno scritto i suoi compagni in un messaggio che hanno letto durante la Messa, prima di accompagnarla al cimitero di Nese. «Nella terra – hanno spiegato i familiari – per essere più vicina alla natura che amava così tanto».

k.manenti

© riproduzione riservata