Martedì 13 Dicembre 2005

Lago d’Iseo, un cimitero di autonelle acque davanti a Castro

Un vero e proprio cimitero di veicoli: due auto e due furgoni. E’ quanto hanno trovato i sommozzatori dei vigili del fuoco di Como intervenuti per tutta la giornata nelle acque del lago d’Iseo antistanti l’abitato di Castro. L’allarme era stato dato in mattinata, attorno alle 11, da due persone che stavano passeggiando lungo il ciglio della strada rivierasca. I due hanno notato affiorare nel lago una grande macchia d’olio fresca. Temendo che qualcuno fosse finito in acqua con un’auto o una moto hanno prontamente dato l’allarme. Sul posto sono sopraggiunti i somozzatori di Como, i vigili del fuoco delle caserme di Lovere, Bergamo e Como, oltre ai carabinieri della caserma di Clusone con il comandante Giovanni Naselli. Le ricerche - che sono state poi sospese - poco dopo le 17,30 hanno portato alla luce il cimitero di auto. Quasi a castello sono stati trovati due auto Fiat e due furgoni Ford. L’ultimo che si presume sia stato gettato nel lago d’Iseo è un furgone sempre Ford. Tutti i mezzi presentavano le portiere aperte. Gli inquirenti ritengono che siano stati rubati, forse utilizzati per la fuga dopo furti o rapine e poi gettati nel lago. Al momento si sta tentando di risalire, attraverso i numeri di telaio, ai proprietari dei mezzi.

(13/12/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags