Venerdì 12 Aprile 2013

«Mi son visto il pullman addosso»
Coperto di vetri, Davide sotto choc

Davide, 14 anni, dopo aver terminato le lezioni al «Mascheroni» di Bergamo dove frequenta il primo anno del liceo scientifico, giovedì ha preso il tram delle Valli per rincasare ad Alzano. Prima, però, tappa dalla nonna per il pranzo. Da lì a casa sua sono alcune centinaia di metri, che lo studente percorre a piedi risalendo via Guglielmo D'Alzano sulla pista pedonale.

Verso le 15,10 era arrivato all'altezza del civico 23 quando ha assistito allo scontro fra il tram e il mezzo della Sab. Una manciata di istanti e il muso del pullman se l'è trovato a un metro dal naso.

«Ero quasi arrivato – racconta da casa, la voce ancora incerta –, ho visto il pullman che ha attraversato e il tram che gli è finito contro, il muso del tram contro la parte posteriore del pullman, che poi è piombato in avanti. Ed è arrivato a un metro dalla mia faccia».

Davide, che è sul ciglio della carreggiata sull'angolo della cancellata del condominio a fianco, fortunatamente ha la prontezza di scartare di lato e guadagnare il cortile della palazzina, mettendosi al sicuro. «Ero coperto di polvere e schegge di vetro – racconta –, ma per fortuna non mi sono fatto niente di grave».

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 12 aprile

a.ceresoli

© riproduzione riservata