Giovedì 04 Ottobre 2007

Lotta ai tumori: un centro anche a Ponte San Pietro

Un altro tassello entra in gioco nella lotta contro i tumori, prima causa di morte tra i maschi bergamaschi, seconda tra le femmine. È il centro oncologico di Bergamo ovest che il policlinico «San Pietro» di Ponte San Pietro inaugurerà domattina, con una cerimonia in programma alle 10,30. L’idea è nata come risposta alle esigenze espresse dalle persone che risiedono nella zona occidentale della provincia, confermate anche dalle recenti indagini epidemiologiche pubblicate dall’Asl. Il centro è stato pensato con lo scopo di sviluppare un moderno percorso integrato di oncologia medica e chirurgica, attento a tutti gli aspetti della malattia, non soltanto quelli clinici, considerando, per quanto possibile, tutto il vissuto dei malati. All’opera ci sarà una task force di professionisti, specialisti in medicina d’urgenza, radiodiagnostica, gastroeneterologia, pscicologia, medicina generale, chirurgia generale, urologia e ginecologia, con l’obiettivo di riuscire a prendere in esame i diversi aspetti e ambiti della malattia oncologica.La responsabilità del Centro è affidata a Francesco Scanzi, che da febbraio dirige l’Oncologia medica, unità che fa riferimento ala Medicina interna. Il centro oncologico dispone di altri posti letto dedicati in Medicina interna e all’interno dell’unità funzionale è in servizio anche una psicologa dedicata sia alla formazione degli operatori coinvolti, sia all’assistenza al paziente e ai familiari eventualmente interessati ad utilizzare questo genere di risorse.(04/10/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata