Nipote di un boss arrestato a Bonate

Nipote di un boss arrestato a Bonate

C’è anche un 30enne residente a Bonate Sotto fra le 13 persone arrestate dalla squadra mobile di Napoli nell’ambito di una inchiesta sui furti con spaccata in negozi di abbigliamento. Alla banda sono attribuiti 17 furti, commessi a Napoli, in Campania e nel Centro Nord (nessuno però in Bergamasca) che avrebbero fruttato circa 100 mila euro. Il 30enne di Bonate è nipote del boss arrestato, ed è accusato di aver fornito l’apporto logistico, alloggiando i responsabili dei colpi e nascondendo la refurtiva.Le 13 persone finite in manette sono accusate di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti e di possesso di attrezzi atto allo scasso. I colpi risalgono al periodo fra l’aprile e il dicembre dello scorso anno, ma è probabile che la banda sia coinvolta quindi anche in altri furti nel 2006.(02/12/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA