Mercoledì 13 Dicembre 2006

Rota d’Imagna: masso frana dalla collina e si ferma davanti a una casa abitata

L’hanno scampata bella cinque persone - una intera famiglia - a Rota d’Imagna: stavano già dormendo nella propria abitazione in zona Pettola quando, poco prima della mezzanotte di sabato 9 dicembre, un masso di 5 tonnellate si è staccato dalla collina sovrastante e, dopo una corsa di circa 200 metri e dopo aver travolto prima alberi poi due cancellate, si è fermato a soli due metri dal muro della loro casa che altrimenti avrebbe sfondato. Il masso si è staccato da un’altezza di circa 100 metri rispetto alla zona abitata, probabilmente a causa delle piogge. Dapprima si è fatto strada tra gli alberi, poi è piombato sulla via Quarenghi sfondando una rete metallica, poi ha distrutto il cancello sul passo carraio di un condominio ed ha proseguito entrando nella proprietà di una villa vicina per poi finalmente terminare la sua corsa, dopo aver divelto un’altra cancellata, proprio davanti alla casa nella quale dormiva la famiglia, svegliatasi di soprassalto per il gran rumore. Le altre case sulla strada del masso non erano abitate in quel momento, poiché utilizzate solo per la villeggiatura.Sul posto, dopo l’allarme, sono intervenuti vigili del fuoco e carabinieri, oltre ai tecnici comunali. Il sindaco di Rota ha preparato un’ordinanza di inagibilità per 4 case e la famiglia scampata al disastro dovrebbe trovare ospitalità in un albergo: la zona, infatti, potrebbe essere ancora a rischio di frane. Da domani mattina partono i lavori di risanamento.(13/12/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata