Giovedì 08 Settembre 2005

Scuola, crescono gli alunni stranieri Bergamo al terzo posto in Lombardia

Nella Bergamasca aumentano gli alunni stranieri. Dall’anno scolastico 2000/2001 al 2004/2005 sono triplicati: da 3.390 sono passati a 9.942, il 6,6% del totale degli allievi (149.892, dalla scuola dell’infanzia alle superiori). Si tratta di un dato che colloca la Bergamasca al terzo posto in Lombardia per la presenza di alunni stranieri, dietro Milano (35.2412, il 7,3% del totale) e Brescia (15.199, il 9%). Stando al dato percentuale, la nostra provincia è comunque sotto la media regionale, al 7%. Le province con una più alta percentuale di alunni stranieri sono Mantova (10,9), Brescia (9%), Cremona (8,5%), Lodi e Milano (7,3%). I dati sono stati offerti in conferenza stampa dal direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia, Mario Dutto, in occasione dell’avvio dell’anno scolastico.

Il dirigente scolastico, sottolineando l’attenzione alla presenza degli alunni stranieri e alla loro integrazione, ha anche insistito sull’impegno della scuola lombarda a favorire l’integrazione tra istruzione, formazione e lavoro e a introdurre nell’attività didattica elementi e pratiche innovative per avvicinare la teoria alla pratica. Vengono previsti infatti percorsi di alternanza scuola-lavoro e tutta una serie di progetti per la promozione della cultura scientifica e matematica.

Sul versante docenti, rilevanti i dati sulle immissioni in ruolo: nella nostra provincia quest’anno sono entrati in cattedra ben 741 insegnanti.

(08/09/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags