Sabato 13 Settembre 2008

Tenenza a Zingonia Ciserano provoca Roma

Domenica 21 settembre, all’inaugurazione del palasport di Ciserano, il sindaco Natale Zucchetti non inviterà, ad eccezione del presidente della Provincia Valerio Bettoni, alcun parlamentare e autorità politica. La decisione vuole essere una provocazione per smuovere le acque sulla situazione della stazione dei carabinieri di Zingonia.Sembrano infatti inutili le continue richieste da parte dei paesi di Verdellino, Ciserano e Boltiere affinchè la stazione venga elevata a tenenza, favorendo così il potenziamento del personale di servizio nella zona.«Gli ultimi dati parlano chiaro - spiegano i tre sindaci -: l’80% dei residenti di Zingonia è immigrato. La tenenza è per i nostri paesi un punto fermo per ripartire nella riqualificazione della zona e per migliorare la sua sicurezza». Ne sono certi Natale Zucchetti, Giovanni Bacis e Giovanni Testa, questi ultimi due rispettivamente i sindaci di Verdellino e Boltiere. I tre paesi sono anche disposti a farsi carico delle spese per l’ampliamento del comando, ma gli uomini in servizio devono arrivare da Roma. È quindi il Ministero dell’Interno che deve fare il prossimo passo, ma che continuai a parlare di «mancanza di risorse».«Noi andremo avanti con la nostra battaglia e continueremo a fare le nostre richieste» dichiarano i tre sindaci, con in previsione anche un consiglio comunale congiunto dove tornare sulla questione.(13/09/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata