Venerdì 23 Settembre 2005

Troppi furti, Romano chiede le ronde

Ladri scatenati a Romano, la gente è pronta a scendere in strada. Negozi, bar e aziende infatti sono stati regolarmente presi di mira dai malviventi e i residenti esasperati stanno pensando di costituire delle ronde notturne per proteggersi. La Lega è pronta ad appoggiare la richiesta, come già era accaduto nel 1997 per iniziativa di alcuni cittadini. Mercoledì notte l’ultimo grave episodio ai danni del bar Mickey Mouse in via Dante Alighieri: un malvivente ha forzato le inferriate di una finestra con un cric e poi, incurante dell’allarme, si è diretto alla cassaforte sfondandola a colpi di mazza. Tutto questo mentre al piano di sopra la famiglia del titolare ascoltava impotente in attesa delle forze dell’ordine.

Nell’arco di tre notti è il secondo colpo ai danni del bar. «Ho messo inferriate ovunque, un sistema d’allarme, cos’altro devo fare?» chiede il proprietario. Domenica scorsa un altro raid: i ladri hanno rubato un furgone e un computer da una ditta e un altro pc da un’agenzia viaggi. Il segretario della Lega Nord Mario Suardi, pure vittima di un furto, porterà la proposta delle ronde in Consiglio comunale.

Il sindaco Emilio Tognoli replica: «Abbiamo un progetto con investimenti per la città sicura». Intanto molti si arrangiano con i propri mezzi. C’è chi piazza «trappole» artigianali vicino a porte e finestre e chi sta studiando un sistema ad alto voltaggio per la recinzione di casa.

(23/09/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags